Gravina (FIGC): “La Serie A terminerà. Altrimenti playoff e playout con i club divisi per fasce”

Gravina (FIGC): “La Serie A terminerà. Altrimenti playoff e playout con i club divisi per fasce”

Aiutaci a crescere!

Il numero 1 della Federazione ha parlato a La Repubblica

Il numero uno della FIGC, Gabriele Gravina, parla a tutto campo dello status del calcio italiano in un’intervista concessa stamani a La Repubblica. Ecco i principali passaggi delle parole del presidente federale:

“Sciopero dei calciatori per gli stipendi? Sarebbe paradossale uno sciopero mentre il Paese cerca di ripartire. Noi non abbiamo mai autorizzato i club a non pagare i calciatori, sarà il Collegio arbitrale a decidere sui relativi stipendi. I calciatori non possono prima chiedere aiuti pubblici e poi minacciare di non voler giocare: perché dare aiuti ulteriori rispetto alle altre persone e lavoratori comuni? Bisogna tornare in campo. Se le condizioni sanitarie lo consentiranno, porteremo regolarmente a termine i campionati senza variazioni. Altrimenti si procederà con playoff e playout che coinvolgano tutti i club divisi in fasce, sarebbero presenti quindi tutte le squadre e nessuno potrebbe fare passi indietro. “Ci saranno in ogni caso retrocessioni e promozioni, qualsiasi cosa succeda. Anche se non si giocasse più. Niente furbetti che possano dire fermiamo tutto perché conviene a loro, anzi. Dal primo di settembre non parte il nuovo campionato, ma soltanto la stagione sportiva. Valuteremo sia la data d’inizio della Serie A 2020/2021 che il format del campionato. Non dico di più ma si pensa a una formula che preveda un campionato meno carico di impegni e più avvincente“.

Aiutaci a crescere!

Fabio Loi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: