Hellas Verona-Fiorentina | Juric: “Dispiace per i ragazzi. Sulla Superlega…”

Hellas Verona-Fiorentina | Juric: “Dispiace per i ragazzi. Sulla SuperLega…”. Sono alcune delle parole dell’allenatore dell’Hellas Verona, Ivan Juric, dopo la sconfitta interna per 2-1 al Bentegodi contro la Fiorentina, tredicesima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico scaligero, in conferenza stampa, ha espresso la sua amarezza per il risultato ma anche elogiato l’espressione del gioco fornita dai suoi giocatori. Ecco di seguito le parole dello stesso Juric (fonte: TMW):

“Se questa sconfitta è quella che mi fa più male? Anche con la Samp avevamo dominato in tante cose, poi è andata male, oggi di nuovo. In passato qualche partita ci è andata bene, ultimamente ci è andata male e mi dispiace per i ragazzi. L’espressione del gioco, però, mi soddisfa. Se il Verona non ha la pancia piena? Uno da fuori la pensa così. Ma chi ha visto la prestazione di oggi vede che la squadra gioca, vuole fare tutto. Ci sono limiti che stiamo pagando, ma non è così. Con la Lazio abbiamo perso all’ultimo minuto, oggi dopo molte occasioni abbiamo preso gol al primo tiro. Cosa ci manca? Giocatori forti. Se vuoi essere forte, altrimenti se vuoi lottare per la salvezza è una squadra competitiva: ci siamo salvati con dieci giornate d’anticipo, ed è una cosa bellissima. Per fare il salto serve una base solida e aumentare la qualità. Cosa penso della Super Lega, che pare essere già naufragata? Speriamo sia naufragata. Non mi piace, chi ama il calcio non può apprezzarla. Il mio presidente non va mai un euro sopra, siamo sempre precisi, altri lo fanno in allegria e devono fare qualcosa. Poi togliere queste emozioni a una città… non ho parole. Sono d’accordo con De Zerbi. Arrivano delle proprietà che vedono il calcio come business, ma il calcio non è NBA. Qua c’è passione, amore. Così non si fa, piuttosto bisogna abbassare gli stipendi, stare attenti nella gestione”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: