Hellas Verona, Juric: "Grande prestazione ma meritavamo qualcosa in più" | EuroCalcioMercato.net

EuroCalcioMercato.net

Risultati, trattative e scoop del calcio italiano ed europeo

Hellas Verona, Juric: “Grande prestazione ma meritavamo qualcosa in più”

Hellas Verona, Juric: "Grande prestazione ma meritavamo qualcosa in più"

Foto: Trivenetogoal

Le parole del tecnico croato dopo il match di ieri contro il Milan

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca ma che dà altresì indicazioni importanti sotto il profilo tecnico, mentale e fisico, con segnali di crescita significativi. Si riassume così il pensiero del tecnico dell’Hellas Verona, Ivan Juric, nella conferenza stampa post-gara dopo il match perso per 1-0 in casa contro il Milan. Ecco i principali passaggi del suo intervento (fonte: hellasverona.it):

«È innegabile che il risultato non ci renda merito. Abbiamo creato più del Milan, colpito un palo. Abbiamo fatto una bella prestazione. L’espulsione di Stepinski? Non commento. Di cosa sono soddisfatto? Penso che siamo una squadra tosta e che sa stare in campo. Ma anche che gioca bene a calcio. Dobbiamo continuare su questa strada e affrontare ogni partita con la testa libera, senza pensare troppo e dando sempre il massimo. Squadra che sta bene fisicamente? Sono contento: undici contro undici abbiamo messo in difficoltà il Milan con palleggio e buoni ritmi. Poi, in 10, ci siamo difesi benissimo. Chiaro che c’è rammarico, perché seppur “piccolo’ hai dimostrato di tenere testa ad una ‘grande’ e hai fatto una partita vera, verissima: hai giocato a viso aperto e pressato alto. Dispiace non aver fatto almeno un punto: lo meritavamo. Ci siamo dimostrati una squadra intelligente: non ci siamo mai allungati e abbiamo provato sino alla fine a fare risultato. Pubblico entusiasta nonostante la sconfitta? Mi fa piacere: i ragazzi sono stati apprezzati. Quando il pubblico è dalla nostra parte è meglio per tutti. Se ho chiesto spiegazioni all’arbitro per i due episodi dubbi? Non ho chiesto niente. Verre? Ha fatto molto bene, ma può fare ancora meglio. Perdere Stepinski appena arrivato per squalifica? Dispiace, è arrivato con tanta voglia, ma ci sono altri attaccanti che possono sostituirlo bene. Male il Milan? Merito della mia squadra, loro sono forti».