Huesca-Elche | Escribá: “Abbiamo commesso troppi errori”

Huesca-Elche | Escribá: “Abbiamo commesso troppi errori”. Sono le parole dell’allenatore dell’Elche, Fran Escribá, dopo la sconfitta esterna per 3-1 all’Estadio El Alcoraz contro l’Huesca dell’ex Pacheta, sedicesima forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico biancoverde, in conferenza stampa, non ha usato mezzi termini e ha sottolineato con forza i troppi errori commessi dalla sua squadra, specie in occasione dei tre gol avversari. Ecco di seguito le parole dello stesso Escribá (fonte: teleelx.es)

“No estoy satisfecho porque hemos cometido errores. Los tres goles son errores nuestros. En el tercer gol, con independencia de si es penalti o no, hay que defender con los brazos cerrados. Tuvimos la fortuna de reaccionar al primer gol, pero el segundo es un fallo imperdonable, tanto la pérdida de balón tanto por cómo entró. A nivel de árbitro soy de los que prefiero no hablar. Me guste o no me guste, prefiero obviarlo porque no lo controlo yo. Nos costó ser profundos. Apenas sacamos acciones peligrosas porque ellos tienen gente fuerte y potente en el juego aéreo. El daño es perder hoy ante un rival directo, pero no debemos hacer una lectura más allá y en el vestuario no lo voy a permitir. Solo podemos pensar en el siguiente partido”

“Non sono soddisfatto perché abbiamo fatto degli errori. I tre gol sono stati nostri errori. Nel terzo gol, indipendentemente dal fatto che fosse rigore o meno, bisogna difendere con le braccia chiuse. Siamo stati abbastanza fortunati da reagire al primo gol, ma il secondo è stato un errore imperdonabile, sia la perdita della palla che il modo in cui è entrata. Per quanto riguarda l’arbitro, preferisco non parlare di lui. Che mi piaccia o no, preferisco non parlarne perché non lo controllo. Era difficile per noi essere profondi. Non abbiamo avuto quasi nessuna occasione pericolosa perché hanno giocatori forti e potenti in aria. Il danno è quello di perdere oggi contro un rivale diretto, ma non dobbiamo fare una lettura oltre questo e nello spogliatoio non lo permetterò. Possiamo solo pensare alla prossima partita”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: