fbpx

Il tecnico parla dopo lo 0-2 col Betis

L’Huesca non si schioda dall’ultima posizione in classifica e perde la sua ottava partita stagionale (la quarta nelle ultime cinque) grazie al 2-0 interno contro il Betis Siviglia. Ecco le parole post gara del tecnico Míchel (report completo su MARCA):

“Situación personal? Me preocupa la derrota, no mi futuro, lo único que puedo pensar es en buscar soluciones a lo que está pasando. El Betis ha sido superior en la primera parte, hemos sufrido más. En la segunda se ha equilibrado más y ha sido un partido de momentos. Han acertado ellos, nosotros no, y a seguir trabajando y buscar soluciones. El cuerpo está mal por la situación del Huesca, no por la mía propia. Nosotros tenemos fuerza para seguir, a mi me queda trabajar. El apoyo de los jugadores lo noto en el día a día y los demás tenemos que buscar soluciones. Yo asumo mi responsabilidad, los jugadores lo están dejando todo, ninguno ha bajado los brazos en ningún momento”.

“Situazione personale? Sono preoccupato per la sconfitta, non per il mio futuro, l’unica cosa a cui riesco a pensare è trovare soluzioni a ciò che sta accadendo. Il Betis è stato superiore nel primo tempo, abbiamo sofferto di più. Il secondo tempo è stato più equilibrato ed è stato una partita a momenti. Loro ci sono riusciti, noi no, e dobbiamo continuare a lavorare e a cercare soluzioni. Il nostro stato fisico è cattivo a causa della situazione dell’Huesca, non a causa della mia. Abbiamo la forza di continuare, devo ancora lavorare. Sento il sostegno dei giocatori ogni giorno e il resto di noi deve cercare delle soluzioni. Mi assumo la mia responsabilità, i giocatori stanno rinunciando a tutto, nessuno ha mai rinunciato”.

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: