Inter-Sampdoria | Ranieri: “Oggi non eravamo i soliti”

Inter-Sampdoria | Ranieri: “Oggi non eravamo i soliti”. Sono le parole dell’allenatore della Sampdoria, Claudio Ranieri, ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta esterna per 5-1 a San Siro contro l’Inter, fresca di conquista dello Scudetto della Serie A 2020-2021. Il tecnico doriano, tra gli ex della partita, ha espresso tutta la sua amarezza per quanto fatto dai suoi in questa partita. Ecco di seguito le parole dello stesso Ranieri (riproduzione: TMW):

“Abbiamo preso gol dopo quattro minuti, loro giocavano sulle ali dell’entusiasmo e noi non eravamo i soliti. Abbiamo corso tanto, di più e male. Prima della partita ho chiesto ai ragazzi di festeggiare l’ingresso in campo dell’Inter come in Premier, lo sport è anche questo e lo fecero a me con il Leicester. Volevamo far bene, abbiamo cercato di fare quello che era nelle nostre corde ma all’Inter riusciva tutto. Noi sbagliavamo troppo, sapevamo che l’Inter spesso poteva giocare così. Il risultato dice che abbiamo guardato e basta. Per chi farò il tifo tra Kante e Mahrez nella finale di Champions League (entrambi i giocatori furono nel Leicester di Ranieri del titolo nella stagione 2015-2016 n.d.r.)? Spero facciano una grande partita entrambi, sono due ragazzi d’oro. Bilancio della stagione? Quando sono arrivato la Sampdoria era ultima in classifica e la squadra era giù moralmente, abbiamo lavorato e ci siamo salvati. Ci era stato chiesto un campionato non sofferto come il precedente, ci siamo riusciti subito con un campionato dignitoso unito a vittorie importanti. I tifosi della Sampdoria credo siano contenti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: