Inter, Young: “Il mio prossimo obiettivo è vincere un trofeo qui”

Inter, Young: “Il mio prossimo obiettivo è vincere un trofeo qui”. Lo ha dichiarato l’esterno sinistro dell’Inter, Ashley Young, ai canali ufficiali del club. Il numero 15 della formazione allenata da Antonio Conte si è raccontato parlando dei suoi prossimi obiettivi in nerazzurro ma anche delle sue passioni e del rapporto con i suoi compagni di squadra. Ecco di seguito le parole dello stesso Young riprese da Fantacalcio.it:

“La mia carriera? La mia sfida più importante è stata a sedici anni quando al mio primo club mi sono ritrovato senza contratto, poi me ne hanno offerto uno part-time e ho potuto continuare ad allenarmi. Un’esperienza che mi ha fatto bene per il prosieguo della carriera. La delusione provata mi ha dato la spinta per fare meglio e non mi sono fermato. La prossima sfida è vincere un trofeo con questa fantastica società, naturalmente. Se non avessi fatto il calciatore avrei fatto carriera forse nel tennis, ma da bambino il mio sogno era diventare calciatore. Le mie passioni? La musica è una delle cose più importanti, la ascolto tutto il giorno. Tutti i tipi. Chi mette la musica migliore? Ovviamente io. Qualcuno mi ha anche chiesto di tradurre qualche canzone. Chi ha più gusto musicale? Lukaku. Guardo qualsiasi serie tv nuovi che mi piaccia, non importa il genere. Mi rivedo in Idris Elba, se dovessi dire un personaggio tv in cui mi rivedo. Ho provato a vederle anche in italiano ma con i sottotitoli in inglese. Serie tv? La prima che scelgo è ‘Power’, parla di droghe e locali notturni? Se ho un locale preferito? No… Chi sarebbe Ghost tra i miei compagni? Lukaku. Chi Tommy Egan? Vidal. Poi scelgo ‘La casa di carta’, delle persone fanno una rapina in banca, prendono degli ostaggi e poi provano a scappare. Il Professore sarebbe De Vrij. Berlino-Skriniar, Denver-Hakimi, Mosca-Barella”.