Juventus, Demiral: “Contro l’Italia cercherò di fare del mio meglio”

Il difensore della Juventus, Merih Demiral, ha parlato ai microfoni dell’agenzia giornalistica Anadolu dal ritiro della sua nazionale – la Turchia – in vista della sfida contro l’Italia il prossimo 11 giugno per Euro2020. Ecco di seguito le parole dello stesso Demiral riprese da TuttoJuve.com:

“Siamo dei giocatori che amano la pressione, giochiamo nei migliori campionati e nelle migliori squadre. La pressione è meglio per noi. C’è una bella rivalità tra di noi. Nella nostra squadra, tutti giocano l’uno per l’altro. Otterremo dei buoni risultati all’Europeo. La partita contro l’Italia significa molto per me. Cercherò di fare del mio meglio. Giocare in Italia e contro l’Italia sarà speciale. Scherziamo nello spogliatoio con Bonucci e Chiellini mi prendono in giro, ma anche io certamente li prendo in giro. Chiellini mi ha chiesto: “Come sta Yilmaz?”. Ci stanno guardando e conoscono i nostri calciatori. È bello avere questa competizione. Buffon ed io siamo molto legati. È una persona molto speciale, molto umile. Buffon mi supporta sempre e lo ringrazio. Chiellini ha 37 anni, ma avere l’opportunità di vedere quanta intensità ci mette in allenamento mi impressiona molto. Buffon si allena ancora a 42 anni. Quando non gioco, Dybala e Ronaldo mi dicono che tu devo fare qualcosa di simile in allenamento e questo è molto importante per me, è una grande esperienza. Ronaldo vuole imparare il turco ogni giorno. Così fanno Dybala e gli altri miei compagni di squadra. E loro mi insegnano anche lo spagnolo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: