Juventus, Ramsey: “Sono stati due anni piuttosto frustranti per me”

Juventus, Ramsey: “Sono stati due anni piuttosto frustranti per me”. Sono le parole del centrocampista della Juventus, Aaron Ramsey, ai microfoni del portale FourfourTwo. Il numero 8 della formazione allenata da Andrea Pirlo, in particolare, si è soffermato sui suoi due anni difficili in bianconero per via degli infortuni ma anche della sua Nazionale – il Galles – in vista di Euro2020. Ecco di seguito le parole dello stesso Ramsey riprese da JuventusNews24:

“Infortuni? Sono stati un paio d’anni piuttosto frustranti per me, mi sono fatto piccoli infortuni e non sono riuscito a tornare in piena forma. È stato un periodo strano in generale: arrivare alla Juventus con un infortunio, cercando di riprendere la forma, poi sei colpito da una pandemia e dovevamo ricominciare. È stato difficile ottenere una certa costanza, e questo ha avuto un effetto su di me nel giocare per il Galles. La Nazionale gallese? Sono molto orgoglioso di giocare per il Galles e voglio giocare per loro il più possibile, ma negli ultimi anni è stato limitato. L’obiettivo è tornare in una forma decente e mostrare di nuovo ciò di cui sono capace. Mi sento ancora come se avessi molti anni davanti a me, e si tratta solo di riportare il mio corpo in una condizione decente. Sono fiducioso di poterlo fare. È stato fantastico far parte di quel match in cui dovevamo battere l’Azerbaigian e l’abbiamo fatto, poi siamo andati all’ultima partita e abbiamo vinto. Finale Euro2020? No, ora abbiamo una squadra completamente diversa, una squadra giovane, ma chissà cosa può succedere? Abbiamo dimostrato che quando siamo insieme, possiamo dare a chiunque fastidio. Vogliamo uscire dai gironi e vedere quanto lontano possiamo arrivare. Il Galles è arrivato in semifinale l’ultima volta e nessuno se lo sarebbe immaginato. Finché vai nella giusta direzione, allora sono successe cose più strane”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: