Lazio-Torino, previsto per il 13 maggio il ricorso al Collegio di Garanzia

Il ricorso della SS Lazio, in riferimento al match casalingo non disputato contro il Torino Calcio, verrà discusso al Collegio di Garanzia il prossimo 13 maggio. Lo ha annunciato – tramite un comunicato stampa – il presidente dell’organo, Franco Frattini (già due volte ministro degli Esteri nei governi Berlusconi n.d.r.). La Lazio, dopo due gradi di giudizio, ha infatti presentato ricorso al CONI chiedendo il 3-0 a tavolino contro la formazione granata. Se dovesse essere confermata la disputa dell’incontro – riferisce Il Corriere Dello Sport – essa potrebbe avvenire il 18 o il 19 maggio. Ecco di seguito il testo del ricorso:

“Ricorso iscritto al R.G.ricorsi n. 47/2021, presentato, in data 14 aprile 2021, dalla S.S. Lazio S.p.a. contro il Torino F.C. S.p.a. per la riforma FIGC, Sezione Prima, in data 30 marzo 2021, con la quale è stato respinto il reclamo proposto dalla società ricorrente avverso il provvedimento del Giudice Sportivo di Serie A, assunto in data 12 marzo 2021, pubblicato con il Comunicato Ufficiale n. 218, con il quale, a scioglimento della riserva di cui al Comunicato del 4 marzo 2021, si è deliberato di “non applicare alla soc. Torino le sanzioni previsti dell’art. 53 NOIF per la mancata disputa della gara con la società Lazio, rimettendo alla Lega Serie A i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: