Le azioni statunitensi salgono mentre gli investitori pesano sull’epidemia di Covid in Cina

Giovedì le azioni statunitensi sono aumentate mentre gli investitori cercavano un affare nei titoli tecnologici, che hanno superato l’aumento dei casi di Covid-19 in Cina dopo che il paese ha allentato le sue politiche pandemiche.

Wall Street è inciampata questa settimana a causa dei rapidi spread Corona virus I rischi per l’economia globale sono aumentati in Cina. Non vi è alcun cambiamento fondamentale in tale prospettiva ed è improbabile che la mossa di Giove segnali un cambiamento nella direzione generale del mercato.

Il benchmark S&P 500 è salito dell’1,7% e il Nasdaq Composite è salito del 2,6% poiché gli investitori hanno acquistato titoli tecnologici come Tesla, Netflix e Apple. Molti investitori giovedì hanno affermato che i volumi degli scambi sono stati ridotti a causa delle festività, il che significa che scambi relativamente piccoli potrebbero distorcere o esagerare le tendenze.

Azioni Tesla, che è salita dell’8,1%, è scesa di oltre un terzo questo mese per i timori che l’amministratore delegato della casa automobilistica elettrica, Elon Musk, fosse distratto dal suo acquisto di Twitter. Apple, che giovedì è salita del 2,8%, è scesa del 12% a dicembre poiché gli investitori erano preoccupati per le interruzioni delle sue operazioni di produzione in Cina. Netflix è aumentato del 5,1%.

Le azioni statunitensi potrebbero anche essere state sostenute dai dati che mostrano che le richieste di disoccupazione settimanali sono aumentate di un valore migliore del previsto di 9.000 a 225.000 giovedì mattina. Un calo significativo del mercato del lavoro potrebbe suggerire che gli sforzi aggressivi della Federal Reserve per ridurre l’inflazione hanno dato i loro frutti, con gli strateghi di Citi che notano che i livelli settimanali sono ancora alla fine del 2019, suggerendo che una recessione è tutt’altro che finita.

READ  Putin ha detto che la Russia è pronta a negoziare sulla questione ucraina

Un gruppo di ricerca ha sottolineato che il Nasdaq ad alto contenuto tecnologico è in calo del 10,9% da inizio mese, secondo Bespoke Investment Group, prima dell’apertura del mercato.

“Se il Nasdaq tiene, sarà il peggior dicembre dal 1971”, ha detto. “La vendita in perdita fiscale e nessun acquirente in vista potrebbero aver giocato un ruolo in questa recente debolezza e quella pressione cesserà quando il calendario cambierà”.

I guadagni degli Stati Uniti hanno alzato i benchmark in Europa, che hanno sofferto di volumi di scambio ridotti durante le festività natalizie. Lo Stoxx 600 ha chiuso in rialzo dello 0,6%. Il FTSE 100, pesante per le materie prime, ha recuperato le perdite mattutine chiudendo in rialzo dello 0,2%.

Nei mercati delle materie prime, il greggio Brent, il benchmark petrolifero internazionale, è sceso dell’1,2% a 82,26 dollari.

Il rendimento della nota del Tesoro USA a 10 anni è sceso di 0,06 punti percentuali al 3,83%. Con l’aumento dei prezzi, i rendimenti diminuiscono.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,8%, mentre l’indice CSI 300 delle blue-chip cinesi è sceso dello 0,4%, mentre le principali città del paese sono alle prese con l’aumento dei casi di Covid.

Il calo di giovedì è arrivato dopo che la National Health Commission cinese ha dichiarato che avrebbe revocato i requisiti di quarantena per i viaggiatori in arrivo a partire dall’8 gennaio, anche se il paese sta affrontando la sua peggiore epidemia di Covid. L’annuncio è l’ultimo allentamento delle politiche zero-covid del governo che hanno colpito la crescita economica.

Paesi emergenti, tra cui Stati Uniti e Italia, hanno annunciato che richiederanno test Covid negativi per i passeggeri aerei che viaggiano dalla Cina.

READ  Brasile: i sostenitori di Bolsonaro rompono le barriere di sicurezza per entrare nel Congresso e nel palazzo presidenziale del Brasile.

Hong Kong ha ulteriormente allentato le sue restrizioni sulla pandemia mercoledì, revocando le restrizioni sui test PCR agli arrivi nel centro finanziario asiatico e cenando nei ristoranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *