Leicester-Liverpool | Rodgers: “Sono orgoglioso della mia squadra”

Leicester-Liverpool | Rodgers: “Sono orgoglioso della mia squadra”. Lo ha dichiarato il manager del Leicester, Brendan Rodgers, ai microfoni di BT Sport dopo la vittoria interna (in rimonta) per 3-1 al King Power Stadium contro il Liverpool. Rodgers, nella sua analisi, ha elogiato la partita dei suoi ragazzi in termini di carattere e aggressività (specie nel secondo tempo), aspetti che hanno consentito alle Foxes di vincere. Di seguito le parole dello stesso Rodgers (riproduzione: bbc.com):

“I am very proud of the team. A year ago if we’d have gone behind we would have got nothing from it. We had good chances in the first half but we needed to be more aggressive. Second half we were much better and we attacked with aggression, we adapted really well to a plan if we went behind. We went to two up front with a diamond so when the game broke down for them we could exploit it. We had to fight, to run, to work – and then we had the quality to get the goals. Whatever we are asking the players to achieve with important players missing they are doing. There is a long way to go, 14 games, we are not getting carried away with anything.”

“Sono molto orgoglioso della squadra. Un anno fa se fossimo andati sotto non ne avremmo ricavato nulla. Abbiamo avuto buone occasioni nel primo tempo ma dovevamo essere più aggressivi. Nel secondo tempo siamo stati molto più bravi e abbiamo attaccato con aggressività, ci siamo adattati molto bene alla situazione dopo essere andati in svantaggio. Siamo passati a due davanti con un rombo così quando il gioco si è rotto per loro abbiamo potuto sfruttarlo. Abbiamo dovuto lottare, correre, lavorare – e poi abbiamo avuto la qualità per ottenere i gol. Qualunque cosa stiamo chiedendo ai giocatori di realizzare con giocatori importanti assenti, lo stanno facendo. C’è una lunga strada da percorrere, 14 partite, non ci stiamo facendo trasportare da nulla”.