Lens-Monaco | Haise: “Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto”

Lens-Monaco | Haise: “Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto”. Lo ha affermato l’allenatore del Lens, Franck Haise, dopo il pareggio interno per 0-0 allo Stade Bollaert-Delelis contro il Monaco, terza forza della Ligue 1 2020-2021. Ecco di seguito le parole dello stesso Haise (fonte: lensois.com):

“Si on n’était pas déçu, ça ne serait pas très logique, il y a beaucoup de déception mais aussi beaucoup de fierté pour ce que les joueurs ont donné toute la saison. Mais forcément quand on peut encore aller chercher une place européenne à la dernière journée, qu’on a longtemps été 5e ou 6e, il y a de la déception. La première mi-temps n’a pas été facile, on a eu des occasions en seconde. Ça amène aussi la déception. Je suis à 49% déçu, mais fier à 100% quand même de mes joueurs plutôt qu’à 51%. On a un poteau, il y a un face à face juste avant. On avait un adversaire très fort en face de nous. On voulait d’abord bien fermer les intervalles pour ne pas vite hypothéquer nos chances. On pouvait penser que Monaco avait besoin de gagner ce match. On a d’abord essayé de bien défendre ce qu’on a plutôt fait même si Jean-Louis fait aussi des arrêts importants. Après on s’est lâché de plus en plus. On a encore donné le maximum avec ce qu’il restait d’énergie. Ils ont encore tout donné, je leur tire mon chapeau. Je ne peux pas dire qu’il y a des regrets. On a fait une saison magnifique, on aurait voulu la cerise sur le gâteau, on a juste le gâteau, c’est pas mal”.

“Se non fossimo delusi, non sarebbe molto logico, c’è molta delusione ma anche molto orgoglio per quello che i giocatori hanno dato per tutta la stagione. Ma ovviamente quando puoi ancora andare a caccia di una posizione europea all’ ultima giornata, quando sei stato quinto o sesto per molto tempo, c’è delusione. Il primo tempo non è stato facile e abbiamo avuto delle occasioni nel secondo tempo. Anche questo porta delusione. Sono deluso al 49%, ma ancora orgoglioso al 100% dei miei giocatori piuttosto che al 51%. Abbiamo colpito un palo, c’è stato un uno contro uno poco prima. Avevamo di fronte a noi un avversario molto forte. Volevamo chiudere gli spazi per non compromettere troppo rapidamente le nostre possibilità. Pensavamo che il Monaco avesse bisogno di vincere questa partita. Abbiamo cercato di difendere bene, cosa che abbiamo fatto, anche se Jean-Louis ha fatto alcuni salvataggi importanti. Dopo di che ci siamo lasciati andare sempre di più. Abbiamo dato il massimo con l’energia che ci era rimasta. Hanno dato di nuovo il massimo e tanto di cappello a loro. Non posso dire che ci siano rimpianti. Abbiamo fatto una stagione magnifica, volevamo la ciliegina sulla torta, ma abbiamo appena ottenuto la torta, che non è male”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: