Leverkusen-Mainz | Svensson: “Sono orgoglioso dei ragazzi”

Leverkusen-Mainz | Svensson: “Sono orgoglioso dei ragazzi”. Lo ha affermato l’allenatore del Mainz, Bo Svensson, dopo il pareggio esterno (in rimonta) per 2-2 alla BayArena contro il Bayer Leverkusen, quarta forza della Bundesliga 2020-2021 a pari merito con l’Eintracht Francoforte (impegnato domani in casa contro il Colonia). Il tecnico degli Zerocinque, nella sua disamina della partita, ha sottolineato con grande fierezza ed orgoglio il secondo tempo giocato dai suoi ragazzi (giudicato “migliore” rispetto al primo n.d.r.) e la loro capacità di reagire nonostante il doppio svantaggio firmato da Lucas Alario e Patrick Schick. Per il Mainz, attualmente penultimo a 14 punti (staccato di 4 punti dalla salvezza diretta e di 3 lunghezze dallo spareggio (andata e ritorno) contro la terza classificata della Zweite Bundesliga edizione 2020-2021 n.d.r.), si tratta del quinto pareggio in questo campionato. Di seguito le parole post partita dello stesso Svensson (fonte: Kicker):

“Wir haben ein Spiel mit zwei sehr unterschiedlichen Halbzeiten gesehen. In der ersten Halbzeit hatte Leverkusen die gefährlicheren Aktionen. In der zweiten Halbzeit waren wir die bessere Mannschaft, müssen früher das 1:1 machen. Wir bekommen dann den Nackenschlag und kommen dann zurück. Ich bin sehr stolz auf die Jungs.”

“Abbiamo visto una partita con due tempi molto diversi. Nel primo tempo, il Leverkusen ha avuto le azioni più pericolose. Nel secondo tempo, siamo stati la squadra migliore, dobbiamo fare 1-1 prima. Poi prendiamo il colpo al collo e torniamo ad essere noi stessi. Sono molto orgoglioso dei ragazzi”.