Liverpool-Aston Villa | Smith: “Avremmo meritato un punto”

Liverpool-Aston Villa | Smith: “Avremmo meritato un punto”. Lo ha dichiarato il manager dell’Aston Villa, Dean Smith, ai microfoni di Sky Sports dopo la sconfitta esterna per 2-1 ad Anfield contro il Liverpool, neo quarta forza della Premier League 2020-2021. Il manager dei Villans, nel post partita, ha sottolineato come i suoi siano decisamente calati nel secondo tempo, consentendo ai Reds di rimontare e vincere. Ecco di seguito le parole dello stesso Smith (riproduzione: bbc.com):

“We deserved a point, we were better in the second half after not being great. But we lost the second half 2-0, football does that to you sometimes. We had a lapse in concentration, we had some good opportunities and didn’t have that final pass in the final third. We’ve come to Liverpool, knew how they would play and how determined they were to put things right at Anfield but it’s disapopinting to concede so late. Ollie Watkins played well again, he’s got four goals against the champions but we leave with nothing. Douglas Luiz’s English isn’t the best. The doctor thought he said he had double vision but when he came off the translator came down and cleared it up and he was ok to carry on.”

“Meritavamo un punto, siamo stati meglio nel secondo tempo dopo non essere stati grandi. Ma abbiamo perso il secondo tempo per 2-0, il calcio a volte fa questo effetto. Abbiamo avuto un calo di concentrazione, abbiamo avuto alcune buone opportunità e non abbiamo avuto quell’ultimo passaggio nel terzo finale. Siamo venuti a Liverpool, sapevamo come avrebbero giocato e quanto erano determinati a mettere le cose a posto ad Anfield, ma è deludente concedere così tardi. Ollie Watkins ha giocato di nuovo bene, ha quattro gol contro i campioni, ma non abbiamo concluso nulla. L’inglese di Douglas Luiz non è il massimo. Il medico pensava che avesse la vista doppia, ma quando è uscito il traduttore è sceso e l’ha chiarito ed era a posto per continuare”.