Liverpool-Fulham | Parker: “Sono orgoglioso della mia squadra”

Liverpool-Fulham | Parker: “Sono orgoglioso della mia squadra”. Lo ha dichiarato il manager del Fulham, Scott Parker, ai microfoni di Sky Sports dopo la vittoria esterna per 1-0 ad Anfield contro il Liverpool, settima forza della Premier League 2020-2021. Il manager dei Cottagers, analizzando la partita, ha mostrato tutto il suo orgoglio per l’impresa dei suoi ragazzi contro i Reds. Ecco di seguito le parole dello stesso Parker (riproduzione: bbc.com):

“The first half, we were what I wanted us to look like. I had full belief we could come here and get something. In the first half we had chances. The boys stuck to the plan and we were well worthy of the first goal. In the second half you don’t plan dynamics to go like that. We showed another side to us – character, resilience, dogedness. I’m very proud of the team today. Mario came up with a lovely strike. I’m very honest and I said to the players before the way we’re playing things will change. Today we were on the right side of that. There’s momentum with us as a team. It’s irrelevant who we’re bringing into it or the points difference until the end of the season. When the curtain comes down, we’ll work out whether we were good enough or not”

“Il primo tempo eravamo come volevo che fosse. Avevo piena fiducia che potevamo venire qui e ottenere qualcosa. Nel primo tempo abbiamo avuto delle occasioni. I ragazzi si sono attenuti al piano e abbiamo meritato il primo gol. Nel secondo tempo non si pianifica una dinamica del genere. Abbiamo mostrato un altro lato di noi – carattere, resilienza, caparbietà. Sono molto orgoglioso della squadra oggi. Mario ha fatto un bel colpo. Sono molto onesto e ho detto ai giocatori prima che il modo in cui stiamo giocando cambierà. Oggi siamo stati dalla parte giusta. C’è uno slancio in noi come squadra. È irrilevante chi stiamo portando dentro o la differenza di punti fino alla fine della stagione. Quando calerà il sipario, capiremo se siamo stati abbastanza bravi o meno”