Man United-Granada | Martínez: “Abbiamo mostrato grandi valori”

Man United-Granada | Martínez: “Abbiamo mostrato grandi valori”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Granada, Diego Martínez, ai microfoni di UEFA.com dopo la sconfitta esterna per 2-0 all’Old Trafford contro il Manchester United nel ritorno dei quarti di finale di Europa League. Il tecnico andaluso, nel post partita, ha comunque evidenziato i grandi valori che la sua squadra ha messo in campo nel doppio confronto coi Red Devils. Ecco di seguito le parole dello stesso Martínez:

 “Non siamo stati abbastanza cinici. Penso che meritavamo un gol oggi e nella prima partita. Abbiamo grandi valori. Siamo una squadra che, come avrete visto, è uscita a testa alta e ha giocato fino all’ultimo secondo, e in questo senso mi tolgo il cappello – un quarto di finale di Europa League contro lo United all’Old Trafford è incredibile. Ho il mio cellulare pieno di messaggi di orgoglio; di teste tenute alte, e [persone con] orgoglio e convinzione e fiducia in questa squadra … tutto ciò che questa squadra ha fatto sentire alla gente. Non credo che le circostanze siano andate dalla nostra parte nelle due partite – penso che il punteggio in entrambe le partite non rifletta quello che è successo e le nostre prestazioni sul campo. Penso che l’eredità emotiva che questa squadra lascerà sia enorme. Evidentemente è una piccola parte di una grande storia di oltre 90 anni, ma l’eredità emotiva e ciò che questi giocatori hanno trasmesso e tramandato, sono un grande esempio di una squadra umile e modesta che in qualche modo supera le aspettative. Siamo andati molte volte oltre il nostro massimo”.

“No fuimos suficientemente cínicos. Creo que hemos merecido un gol hoy y en el primer partido. Tenemos grandes valores. Somos un equipo que, como habrán visto, salió con la cabeza alta y jugó hasta el último segundo, y en ese sentido me quito el sombrero: unos cuartos de final de la Europa League contra el United en Old Trafford es increíble. Tengo mi teléfono lleno de mensajes de orgullo; de cabezas levantadas, y [gente con] orgullo y convicción y creencia en este equipo… todo lo que este equipo ha hecho sentir a la gente. No creo que las circunstancias hayan ido a nuestro favor en los dos partidos; creo que el marcador de ambos partidos no refleja lo que sucedió y nuestro rendimiento en el campo. Creo que el legado emocional que dejará este equipo es enorme. Obviamente, es una pequeña parte de una gran historia de más de 90 años, pero el legado emocional y lo que estos jugadores han transmitido y transmitido es un gran ejemplo de un equipo humilde y modesto que de alguna manera supera las expectativas. Hemos ido más allá de lo que podíamos hacer muchas veces”.