fbpx

Le parole del manager dopo il match con l’Aston Villa

Il Manchester United non si ferma più. I Red Devils, grazie al 3-0 in casa dell’Aston Villa, conquistano il loro quarto successo consecutivo, che consente loro di blindare il quinto posto (+6 sul Wolverhampton) e di puntare al quarto e al terzo, che sono piazzamenti Champions League distanti rispettivamente solo 1 e 2 punti. Ecco le parole post gara del manager Ole Gunnar Solskjaer a BBC Sport:

Penso che ci sia il rigore. Il giocatore mette la gamba, Fernandes fa un numero alla Zidane, si gira alla Maradona e atterra su di lui. Penso che ci sia il rigore. Andando all’intervallo sul 2-0 siamo stati un po’ fortunati. Anche sull’1-0 credevo che i nostri difensori avrebbero tenuto la porta inviolata. Hanno preso le critiche dell’ultima partita e si sono comportati bene. Greenwood? Io sto facendo la mia parte per aiutarlo, ma lui deve fare la sua. Trasformare le prestazioni in allenamento, nelle partite, vivere bene la sua vita, dipende da lui fino a che punto vuole arrivare. a 18 anni, naturalmente migliorerà. È un calciatore nato, è nell’academy da quando era ragazzino, suo padre mi ha mostrato una nostra foto di quando aveva sette anni. Sa che crediamo in lui. Non si possono lasciare fuori i giocatori quando segnano. Pogba? Abbiamo ancora un contratto con Paul. È una persona fantastica, un giocatore fantastico, uno dei migliori centrocampisti al mondo. È una squadra diversa da quella che ha lasciato quando si è infortunato. Tutto è di gran lunga migliore nello spogliatoio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: