Metz-Lille | Antonetti: “Soddisfatto della prestazione, non del risultato”

Metz-Lille | Antonetti: “Soddisfatto della prestazione, non del risultato”. Sono le parole dell’allenatore del Metz, Frédéric Antonetti, ai canali ufficiali del club dopo la sconfitta interna per 2-0 allo Stade Municipal Saint-Symphorien contro il Lille, capolista della Ligue 1 2020-2021. Il tecnico granata, in conferenza stampa, ha da una parte mostrato delusione per il risultato ma dall’altra ha sottolineato la prestazione dei suoi ragazzi, che però sono mancati negli ultimi 20 metri. Ecco di seguito le parole dello stesso Antonetti:

“Je suis déçu par le résultat, par le fait du’on n’ait pas marqué de but, mais pas par le contenu. Le match se résume en une phase: il faut valider ce qu’on fait de bien. Face à une équipe qui joue le titre, on n’a pas à rougir de notre production. Il y avait un grand gardien en face. Si Lille est champion de France, ils le devront beaucoup à leur gardien. C’était le troisième match en six jours, on a vu des choses intéressantes, mais il faut marquer des buts. C’est la finalité qui est importante. Le premier but qu’on prend était évitable. On n’a jamais été en difficulté. Ils ont attend l’erreur, et elle est venue. On vout les équipes qui ont du métier. Lille est une équipe très mature. Le contenu est encourageant, on voit où il faut travailler. Notre plus gros problème, c’est les vingt dernies mètres”.

“Sono deluso dal risultato, dal fatto che non abbiamo fatto gol, ma non dal contenuto. La partita si può riassumere in una fase: dobbiamo rendere concreto ciò che facciamo bene. Contro una squadra che sta lottando per il titolo, non abbiamo nulla di cui vergognarci in termini di produzione. Davanti a noi c’era un grande portiere. Se il Lille sarà campione di Francia, lo dovrà al suo portiere. Era la terza partita in sei giorni, abbiamo visto alcune cose interessanti, ma dobbiamo fare gol. È il risultato finale che è importante. Il primo gol che abbiamo preso era evitabile. Non siamo mai stati nei guai. Stavano aspettando un errore ed è arrivato. Ci piacciono le squadre con esperienza. Il Lille è una squadra molto matura. Il contenuto è incoraggiante, vediamo dove dobbiamo lavorare. Il nostro più grande problema sono gli ultimi 20 metri”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: