Nantes-Lione | Kombouaré: “Ripartiamo da quanto fatto in questa partita”

Nantes-Lione | Kombouaré: “Ripartiamo da quanto fatto in questa partita”. Lo ha affermato l’allenatore del Nantes, Antoine Kombouaré, ai canali ufficiali del club dopo la sconfitta interna per 2-1 allo Stade de la Beaujoire contro l’Olympique Lione, quarta forza della Ligue 1 2020-2021. Il tecnico dei Canarini, nel post partita, ha da una parte mostrato delusione per la sconfitta ma dall’altra ha voluto spronare i suoi per la corsa salvezza. Ecco di seguito le parole dello stesso Kombouaré:

“D’abord de la déception, parce qu’e c’est la 3e consécutive. On a le sentiment de voir une bonne première mi-temps, on a autant de situations dans la surface adverse, mais on a jamais frappé. On rentre à la mi-temps avec 2-0 contre nous. Depay nous a fait ds misères. On revient en 2e en marquant. On est capables de jouer. On est une équipe assez offensive, on a su prendre les espaces dans le dos des latéraux adverses. Mais on ne finit pas les occasions. Ce que j’aimerais, c’est qu’on soit efficaces dans les deux surfaces. Depuis que je suis arrivé, on a toujours pris au moins un but. On peut s’appuyer sur ce qu’on a fait aujourd’hui. Maintenant on va jouer des équipes de notre championnat et c’est maintenant qu’on doit le faire. Cette équipe ? C’est une indication pour le prochain match. Il faudra les gagner. Il faut trouver le bon équilibre, mais surtout le bon état d’esprit. Il faut que tout le monde travaille, fasse les replis défensifs et que quand on a le ballon, être offensif. Etre des “tueurs”. Pour nous, il n’y a plus de jokers. Ca dépendra aussi de ce que feront les autres. Mais on doit maintenant faire ce qu’il faut pour aller gagner les matches et assurer notre maintien. Coulibaly ? La cheville a tourné… il faudra voir. L’idée, c’est d’avoir une équipe qui joue pour aller marquer des buts. Il a été très longtemps absent. Il a fait deux entrées, et là, il a démarré. Il était prêt. C’est une option intéressante, c’est un point d’encrage et permet d’amener de la vitesse sur les côtés.”

Prima di tutto la delusione, perché è la terza di fila. Avevamo la sensazione di avere fatto un buon primo tempo, abbiamo avuto tante situazioni nell’area avversaria, ma non abbiamo mai colpito. Andiamo all’intervallo sotto 2-0. Depay ci ha reso infelici. Siamo tornati nel secondo tempo con un gol. Siamo capaci di giocare. Siamo una squadra abbastanza offensiva, sapevamo come prendere spazio alle spalle dei difensori avversari. Ma non finiamo le occasioni. Quello che vorrei è che fossimo efficaci in entrambe le aree. Da quando sono arrivato, abbiamo sempre preso almeno un gol. Possiamo costruire su quello che abbiamo fatto oggi. Ora giocheremo contro squadre del nostro stesso livello e dobbiamo farcela per forza. Questa squadra? Questa è un’indicazione per la prossima partita. Dobbiamo vincerli. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio, ma soprattutto la giusta mentalità. Abbiamo bisogno che tutti lavorino, che facciano i ripiegamenti difensivi e quando abbiamo la palla, che siano offensivi. Essere ” killer “. Per noi, non ci sono più scherzi. Dipenderà anche da quello che faranno gli altri. Ma ora dobbiamo fare quello che dobbiamo fare per vincere le partite e assicurarci di rimanere in gioco. Coulibaly? La caviglia si è girata… bisogna vedere. L’idea è di avere una squadra che gioca per fare gol. È stato assente per molto tempo. Ha fatto due partenze e poi ha iniziato. Era pronto. È un’opzione interessante, è un’ancora e può portare velocità sulle fasce laterali”.