fbpx

L’intermediario ha parlato al quotidiano AS

L’intermediario Fabrizio De Vecchi, che ha curato l’operazione che avrebbe dovuto portare l’attaccante del Napoli Arkadiusz Milik in direzione Atletico Madrid, ha parlato ad AS del perché il numero 99 polacco non è poi passato alla corte di Diego Pablo Simeone al Wanda Metropolitano. Ecco alcune sue dichiarazioni così come riprese e tradotte da Tuttomercatoweb.com:

“Prima di tutto, voglio chiarire che collaboro con Arkadiusz Milik e il suo agente, David Pantak da quasi un anno. Stiamo lavorando insieme per trovare la soluzione migliore per lui e per il club. Arek ha passato molto tempo valutando se rinnovare o meno con il Napoli, per la sua relazione con la società, i compagni di squadra e la città, ma col passar del tempo si è convinto che era venuto il momento di provare una nuova esperienza. A 26 anni per la carriera di un calciatore è necessario prendere queste decisioni ed è nel suo diritto. Cos’è successo tra Milik e il club? Vorrei sottolineare che Milik è sempre stato un professionista e continua ad esserlo, allenandosi due volte al giorno. Non ha smesso di pensare di tornare in campo per un solo giorno, e lo sta facendo anche per la Nazionale anche se molti parlano spesso di più su questo argomento”

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: