Newcastle-Man City | Guardiola: “Grande atteggiamento della squadra”

Newcastle-Man City | Guardiola: “Grande atteggiamento della squadra”. Lo ha affermato il manager del Manchester City, Pep Guardiola, ai microfoni di BBC Sport dopo la vittoria esterna per 4-3 al St. James’ Park contro il Newcastle, sedicesima forza della Premier League 2020-2021. Ecco di seguito le parole dello stesso Guardiola (riproduzione: bbc.com):

“Ferran Torres? Incredible numbers and goals in his first season in the Premier League. He is so young and clinical. He is a guy brought as a winger but maybe we have to think as a striker. He is a good player. Sterling? He was comfortable. He play a position up front. When we conceded 3-2 the way his action for 3-3 was magnificent. The game? We play against 10 players in the box, they defend so deep. They are so, so fast on the counter. A tough, tough opponent. Even with that we attacked good in the pockets but we conceded three goals in set pieces and we have to improve that. Scott Carson? We are incredibly happy for him. He is an important player for us. He is a real leader and today was an exceptional day to let him play. Breaking records and going on winning runs? It is what we have done, four years together. When people say you don’t win the Champions League the team is a failure, or the players are a failure or the manager is a failure, football is consistent. The important is you win the Premier League. You have to celebrate, one day train and come here but the spirit was there. Once we were down, come back, 3-2 come back but just learn come back as soon as possible and arrive in the best condition as possible in the final.”

“Ferran Torres? Numeri e gol incredibili nella sua prima stagione in Premier League. È così giovane e cinico. È un ragazzo che è stato acquistato come ala, ma forse dobbiamo considerarlo come un attaccante. È un buon giocatore. Sterling? Era a suo agio. Gioca in una posizione avanzata. Quando abbiamo concesso il 3-2 il modo in cui la sua azione per il 3-3 è stata magnifica. La partita? Noi giochiamo contro 10 giocatori in area, loro difendono così in profondità. Sono molto, molto veloci in contropiede. Un avversario duro, difficile. Anche con questo abbiamo attaccato bene negli spazi, ma abbiamo concesso tre gol nei calci piazzati e dobbiamo migliorare questo aspetto. Scott Carson? Siamo incredibilmente felici per lui. È un giocatore importante per noi. È un vero leader e oggi è stato un giorno eccezionale per farlo giocare. Battere i record e andare a vincere? È quello che abbiamo fatto, quattro anni insieme. Quando la gente dice che se non si vince la Champions League la squadra è un fallimento, o i giocatori sono un fallimento o il manager è un fallimento, il calcio è coerente. L’importante è vincere la Premier League. Bisogna festeggiare, un giorno allenarsi e venire qui, ma lo spirito era lì. Una volta eravamo giù, tornare, 3-2 tornare ma solo imparare tornare il più presto possibile e arrivare nella migliore condizione possibile in finale”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: