Nîmes-Montpellier | Der Zakarian: “Avremmo meritato la vittoria”

Nîmes-Montpellier | Der Zakarian: “Avremmo meritato la vittoria”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Montpellier, Michel Der Zakarian, dopo il pareggio esterno per 1-1 allo Stade des Costières nel Derby della Linguadoca contro il Nîmes, terzultima forza della Ligue 1 2020-2021. Il tecnico franco-armeno, in conferenza stampa, ha evidenziato come la sua squadra avrebbe meritato la vittoria vista la mole di gioco creata ma ha anche elogiato la prestazione del centravanti Andy Delort, a cui è stato prima annullato un gol dal VAR sullo 0-0 ma che poi si è rifatto segnando l’1-1 nel finale. Ecco di seguito le parole dello stesso Der Zakarian (riproduzione: allezpaillade.com):

“On mérite de gagner. On a eu plus de situations qu’eux même s’ils ont deux poteaux. Andy a fait un gros match. Il est à l’origine de tous les bons coups, c’est une bonne reprise. Andy est monté crescendo comme l’équipe. Il a monté de niveau et a retrouvé rapidement ses repères. En seconde période, on les a étouffés et c’est dommage de prendre un but sur une perte de balle et sur un contre. Sur l’action, c’est un mauvais choix d’entrée, on perd le ballon dans l’axe et on se fait transpercer. A la mi-temps, je leur ai dit de plus passer sur les côtés, de plus jouer les deux contre un. On aurait du insister sur les côtés. Au match aller, on a été inexistant, là c’est totalement différent. On a des occasions, on marque des buts. Les joueurs ont rempli le contrat. Dans l’ensemble, il y a eu des bonnes choses.”

” Avremmo meritato di vincere. Abbiamo avuto più occasioni di loro anche se hanno preso due pali. Andy ha fatto una grande partita. È stato alla base di tutte le buone mosse, è un buon recupero. Andy è andato di bene in meglio come la squadra. È salito di livello e si è trovato subito bene. Nel secondo tempo, li abbiamo schiacciati ed è un peccato prendere un gol da una palla persa e in contropiede. Abbiamo perso la palla in mezzo al campo e siamo stati colpiti. Nell’intervallo, ho detto loro di giocare di più sulle fasce, di giocare più due contro uno. Avremmo dovuto essere più insistenti sulle fasce. Nella partita d’andata eravamo inesistenti, questa è totalmente diversa. Abbiamo avuto occasioni, abbiamo fatto gol. I giocatori hanno rispettato il nostro lavoro. Nel complesso, ci sono state alcune cose buone”.