OM-PSG | Larguet: “Dovevamo essere più incisivi davanti”

OM-PSG | Larguet: “Dovevamo essere più incisivi davanti”. Lo ha dichiarato l’allenatore (ad interim) dell’Olympique Marsiglia, Nasser Larguet, dopo la sconfitta interna per 2-0 allo Stade Vélodrome nel “Le Classique” contro il PSG. Il tecnico, nella sua disamina, ha sottolineato come la squadra abbia dato in parte delle buone risposte ma che c’è tanto lavoro da fare in fase difensiva, dove l’OM ha concesso troppo agli avanti avversari. Per l’Olympique Marsiglia, che non vince dallo scorso 6 gennaio (3-1 contro il Montpellier), si tratta della settima sconfitta stagionale. Di seguito le parole dello stesso Larguet (report completo su l’Equipe):

“Regrets aprés cette défaite? Oui, j’en ai puisque c’est sur des faits de jeu, sur des situations offensives, qu’on prend notamment ce premier but. Et comme on connaît la vitesse de Mbappé… Sur le deuxième but, on a le ballon aussi, on le perd et ça fait une autre contre-attaque. Pourtant, en termes d’état d’esprit, on a fait un match plein. On a eu la possession du ballon en deuxième mi-temps, mais on n’a pas été assez dangereux. Pouvez-vous vous contenter de cela ? En termes statistiques, on frappe plus que les Parisiens, je crois, dans les 16,50 m, on doit plus frapper, effectivement. Mais avec une équipe qui a subi autant de désagréments ces derniers temps, je trouve qu’elle a répondu présent”.

“Rimpianti dopo questa sconfitta? Sì, perché è sui fatti del gioco, sulle situazioni d’attacco, che prendiamo quel primo gol in particolare. Sapevamo della velocità di Mbappé… Sul secondo gol, anche noi abbiamo la palla, la perdiamo ed ecco un altro contropiede. Eppure, in termini di atteggiamento, abbiamo fatto una gara completa. Abbiamo avuto il possesso nel secondo tempo, ma non siamo stati abbastanza pericolosi. Si può essere soddisfatti di questo? In termini statistici, abbiamo tirato più dei giocatori del PSG, penso, nei 16,50m, dovevamo attaccare di più, effettivamente. Ma con una squadra che ha patito così tante difficoltà negli ultimi tempi, penso che abbiano risposto”.