Osasuna-Valencia | Gracia: “Momento complicato. Critiche? Dobbiamo accettarle”

Osasuna-Valencia | Gracia: “Momento complicato. Critiche? Dobbiamo accettarle”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Valencia, Javi Gracia, dopo la sconfitta esterna per 3-1 all’Estadio El Sadar di Pamplona contro l’Osasuna, ottava forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico dei Pipistrelli, nel post partita, ha sottolineato il momento difficile dei suoi, che devono accettare le critiche e lavorare duramente per evitare di sprofondare verso le zone bassissime della classifica. Ecco di seguito le parole dello stesso Gracia (fonte: MARCA):

“Criticas? Lo que diga la afición, bien dicho está. Y en este caso en una situación tan comprometida, entiendo las críticas y no queda otra más que asumirlas. Errores no forzados? El comienzo ha estado igualado, no hemos entrado peor que el rival; pero los errores en campo propio y pases sencillos hemos concedido ventajas que el rival ha aprovechado. El equipo ha reaccionado bien consiguiendo empatar el partido y, posteriormente, el rival se ha puesto de nuevo por delante. Hemos cometido errores no forzados que ya hemos cometido en más partidos y, especialmente, fuera de casa. Mala defensa? Estamos cometiendo muchos errores que son impropios de un equipo de esta categoría. Están siendo muchas en inicios de juego, por intentar no recurrir al balón largo, en pases que pueden parecer más sencillos. Son errores individuales que tenemos que mejorar. Osasuna ha hecho méritos para obtener la victoria y nosotros hemos ido perdiendo fuerza. No creo que no haya habido actitud pero la falta de acierto nos está lastrando mucho. Asumo toda la responsabilidad. Trato de que los jugadores mejoren individualmente. No es una cosa que dependa sólo del entrenador y del trabajo que se haga. También hay responsabilidad de los jugadores y entre todos intentamos minimizar errores porque nos están perjudicando mucho a la hora de sumar”

“Critiche? Qualunque cosa dicano i tifosi è ben accetta. E in questo caso, in una situazione così complicata, capisco le critiche e non c’è altro da fare che accettarle. Errori non forzati? L’inizio è stato pari, non abbiamo iniziato peggio dell’avversario, ma gli errori nella nostra metà campo e i passaggi semplici hanno dato vantaggi di all’avversario che ne ha approfittato. La squadra ha reagito bene ed è riuscita a pareggiare la partita e poi il rivale era di nuovo in vantaggio. Abbiamo fatto errori non forzati che abbiamo fatto in altre partite, soprattutto lontano da casa. Cattiva difesa? Stiamo facendo un sacco di errori che non sono degni di una squadra di questa categoria. Ne stiamo facendo molti all’inizio del gioco, cercando di non usare la palla lunga, in passaggi che possono sembrare più facili. Sono errori individuali che dobbiamo migliorare. L’Osasuna ha fatto dei meriti per ottenere la vittoria e noi abbiamo perso forza. Non credo che non ci sia stato un atteggiamento, ma la mancanza di precisione ci sta pesando molto. Mi prendo tutta la responsabilità. Sto cercando di far migliorare i giocatori individualmente. Non è qualcosa che dipende solo dall’allenatore e dal lavoro che fa. È anche la responsabilità dei giocatori e stiamo tutti cercando di ridurre al minimo gli errori perché ci fanno davvero male quando si tratta di segnare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: