Parma-Genoa | Ballardini: “Male il primo tempo, poi bravi a recuperare”

Parma-Genoa | Ballardini: “Male il primo tempo, poi bravi a recuperare”. Sono le parole dell’allenatore del Genoa, Davide Ballardini, ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria esterna per 2-1 allo stadio Ennio Tardini contro il Parma, penultima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico del Grifone, in particolare, ha mostrato da una parte tutto il suo disappunto per il primo tempo dei suoi – descritto come il peggiore dal suo ritorno IV in rossoblu – ma ha anche apprezzato la reazione nella ripresa che poi ha portato il Genoa a vincere. Ecco di seguito le parole dello stesso Ballardini (riproduzione: TMW):

“Il primo tempo è stato il peggiore da quando sono qui. Non eravamo da nessuna parte, molto male. Nel secondo tempo siamo stati squadra, va sottolineato che il Parma è da cinque anni che ha questo allenatore, fai fatica a spiegarti perché è lì e te lo spieghi per le difficoltà tremende del nostro campionato, che ha equilibrio e attenzione che ti porta ad essere sempre molto bravo. Dopo un primo tempo bruttissimo il Genoa ha giocato alla pari, e dopo abbiamo vinto e va bene tutto, però sono contento per la reazione nel secondo tempo. La competizione in attacco fa bene? Tutte le squadre, dal Crotone in su, hanno attaccanti di livello. Il Crotone ha Simy con 12 gol, il Parma oltre a quelli che ha presentato ha Gervinho e altri, il nostro campionato è questo. Abbiamo attaccanti capaci, che a volte stanno bene e altre meno, bisogna che siamo bravi a sfruttare le loro qualità. Scamacca ha fatto altri minuti, ha fatto una settimana bellissima e prima della partita gli ho detto che sta crescendo. Nel gioco bisogna capire quando muoversi con e senza palla, che la fase difensiva va capita, questo è il premio che ha ricevuto stasera. L’attaccante deve fare la partita, se non la fai fai fatica. Risposta di carattere da parte nostra? La testimonianza che noi abbiamo a che fare con ragazzi seri e se anche non sono in giornata rimangono seri nelle grandi difficoltà. Non si smarriscono, tengono e poi rispondono. Questa è la testimonianza che nonostante le grandi difficoltà che il Genoa ha superato, lo ha fatto per gli uomini che ha. Saremo ottavi se contiamo la mia gestione e quanto ciò vale? Non so dire quanto valga, il Genoa ha i punti che merita. 31 punti dopo 28 partite, l’inizio non vale, io posso parlare dal mio primo allenamento. Ho avuto la fortuna di avere persone di spessore, poi con persone di spessore le enormi difficoltà che ci sono e saranno le superi e le affronti perché hai una squadra seria. Il Genoa vale i punti che ha”