PSG-Barcellona | Pochettino: “I ragazzi sono stati fantastici”

PSG-Barcellona | Pochettino: “I ragazzi sono stati fantastici”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Paris Saint Germain, Mauricio Pochettino, ai microfoni di RMC Sport dopo il pareggio interno per 1-1 al Parc des Princes contro il Barcellona nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League (all’andata vinsero i francesi per 4-1 n.d.r.). Il tecnico dei parigini, in conferenza stampa, ha evidenziato come i suoi abbiano giocato decisamente meglio nel secondo tempo rispetto al primo, dove la squadra sembrava avere un atteggiamento conservativo per blindare la qualificazione. Ecco di seguito le parole dello stesso Pochettino (report completo su l’Equipe):

“On a beaucoup souffert en première période. On a eu du mal à nettoyer la première passe. Psychologiquement, ça a été un test pour le groupe. Ici on parle beaucoup du passé. On a bien répondu en deuxième période, on a été plus conquérants, avec un visage plus compétitif. Ce qui est clair c’est qu’on a trop pensé, trop réfléchi sur la première période. On pensait trop à cette qualification. Il fallait penser au jeu et oublier les influences négatives. Je suis content qu’on ait changé les choses et qu’on soit qualifiés pour les quarts. On n’était pas contents de la première période. Parfois ça arrive mais le plus important c’est d’avoir été meilleurs en deuxième période, plus compétitifs et de s’être qualifiés. Les joueurs ont été fantastiques”.

“Abbiamo sofferto molto nel primo tempo. Abbiamo fatto fatica a fare pulizia al primo passaggio. Psicologicamente, è stato un test per il gruppo. Qui si parla molto del passato. Abbiamo risposto bene nel secondo tempo, siamo stati più convincenti, con un volto più competitivo. Quello che è chiaro è che abbiamo pensato troppo nel primo tempo. Stavamo pensando troppo alla qualificazione. Dovevamo pensare al gioco e dimenticare le influenze negative. Sono contento che abbiamo cambiato le cose e siamo arrivati ai quarti di finale. Non eravamo contenti del primo tempo. A volte succede, ma la cosa più importante è che siamo stati migliori nel secondo tempo, più competitivi e ci siamo qualificati. I giocatori sono stati fantastici”.