PSG-Man City | Guardiola: “Se saremo quelli della ripresa, andremo in finale”

PSG-Man City | Guardiola: “Se saremo quelli della ripresa, andremo in finale”. Lo ha dichiarato il manager del Manchester City, Pep Guardiola, ai microfoni di UEFA.com dopo la vittoria esterna per 2-1 al Parc des Princes contro il PSG nell’andata delle semifinali della Champions League 2020-2021. Il manager dei Citizens, nel post partita, ha sottolineato come il secondo tempo dei suoi sia stato decisivo nel successo dei primi 90 minuti coi Parigini. Ecco di seguito le parole dello stesso Guardiola (riproduzione: uefa.com):

“Quando giochi la prima partita di semifinale, non giochi libero, giochi pensando alla partita di ritorno o al fatto che davanti sono pericolosissimi e a calcio se non si gioca tranquilli non si è se stessi. Eravamo partiti bene, ma il loro gol ci ha fatto male e dopo giocavamo pensando solo a non sbagliare, senza cattiveria. La differenza è stata soprattutto nel pressing più aggressivo e nell’uomo contro uomo. Recuperando più palloni in zona offensiva siamo stati più pericolosi, ora la vera domanda è: saremo la squadra del primo o quella del secondo tempo? Se saremo la squadra del primo tempo potrebbe succedere qualcosa, ma se saremo quelli della ripresa allora andremo in finale. A volte sentiamo l’assenza di una punta, ma noi dobbiamo avere controllo del gioco, se lasciamo la partita aperta ai contropiede vincono loro. Invece avevamo bisogno di giocare al nostro ritmo, se non li pressi alti loro con la qualità che hanno ti fanno molto male. Quando giochiamo in grandi palcoscenici presto più attenzione alla nostra organizzazione, in semifinale devi avere delle certezze per poter fare bene.

“When you play the first game of a semi-final, you don’t play free, you play thinking about the return game or the fact that they are very dangerous up front and in football if you don’t play calmly you are not yourself. We had started well, but their goal hurt us and afterwards we were only thinking about not making mistakes, without any meanness. The difference was mainly in the more aggressive pressing and man-to-man. By recovering more balls in the offensive zone we were more dangerous, now the real question is: will we be the team of the first half or the team of the second half? If we are the team of the first half something could happen, but if we are the team of the second half then we will go to the final. Sometimes we feel that we don’t have a forward, but we have to control the game, if we leave the game open to counterattacks they win. Instead we needed to play at our own pace, if you don’t play them high up they, with the quality they have, hurt you a lot. When we play in big arenas I pay more attention to our organisation, in the semi-final you have to have certainties to do well.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: