fbpx

 Il tecnico parla dopo l’1-1 col Saint Etienne

L’era Mauricio Pochettino sulla panchina del Paris Saint Germain in Ligue 1 inizia con un pareggio esterno per 1-1 sul campo del Saint Etienne. Con questo risultato, i parigini sono ora al secondo posto a 36 punti assieme al Lille e alle spalle del Lione, primo a quota 39 punti. Ecco le parole post gara dello stesso Pochettino a Téléfoot e riprese da l’Equipe:

“Je suis un peu déçu car on est le PSG et qu’on veut gagner. Mais après seulement trois jours d’entraînement et donc peu de temps pour se préparer, on a forcément beaucoup de choses à améliorer et à développer. Ce n’est pas le résultat voulu, mais Saint-Étienne mérite ce point. On a dominé en seconde mi-temps, on a eu de la possession, on a essayé de mettre en pratique certains concepts. Je suis plutôt content des joueurs, qui ont beaucoup essayé et ont affiché un excellent état d’esprit, une bonne attitude et ont accompli des efforts. Bien sûr, ils doivent s’adapter, on doit progresser dans beaucoup de situations avec le ballon et dans le développement des actions. Compte tenu des blessures, c’était l’équipe la plus équilibrée à présenter. Je voulais que Marco Verratti organise le jeu, en étant libre sur tout le terrain pour bien se connecter avec l’équipe”.

 “Sono un po’ deluso perché siamo il PSG e vogliamo vincere. Ma dopo soli tre giorni di allenamento e quindi poco tempo per prepararsi, abbiamo ovviamente molte cose da migliorare e sviluppare. Non è il risultato che volevamo, ma Saint-Etienne merita questo punto. Abbiamo dominato nel secondo tempo, abbiamo avuto il possesso, abbiamo cercato di mettere in pratica alcuni concetti. Sono abbastanza soddisfatto dei giocatori, che si sono impegnati molto e hanno dimostrato un ottimo stato d’animo, un buon atteggiamento e si sono impegnati a fondo. Naturalmente, loro devono adattarsi, noi dobbiamo migliorare in molte situazioni con la palla e nello sviluppo delle azioni. Considerando gli infortuni, è stata la squadra più equilibrata da presentare. Volevo che Marco Verratti organizzasse la partita, essendo libero su tutto il campo per stare bene con la squadra”.

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: