Real Madrid-Chelsea | Tuchel: “Dobbiamo accettare il pari e vincere al ritorno”

Real Madrid-Chelsea | Tuchel: “Dobbiamo accettare il pari e vincere al ritorno”. Lo ha dichiarato il manager del Chelsea, Thomas Tuchel, ai microfoni di BT Sport dopo il pareggio esterno per 1-1 all’Alfredo Di Stéfano Stadium contro il Real Madrid nell’andata delle semifinali di Champions League 2020-2021. Il manager dei Blues, nel post partita, ha apprezzato la prova dei suoi – specie nel primo tempo – ma ha anche mostrato amarezza per non aver vinto il primo confronto coi Blancos. Ecco di seguito le parole dello stesso Tuchel (riproduzione: UEFA.com):

“We started the game very, very well – very aggressively, with a lot of quality. We deserved to win the first half: we had a lot of chances, a lot of half-chances where we missed precision, with the last ball, to have more opportunities to score. Unfortunately they scored from a set piece but there was nothing else to defend for us, we did not allow any chances. It was a bit of a disappointing result at half-time and important that we stayed calm and didn’t lose confidence. The speed, the intensity dropped and you could feel that we were a bit tired. We have to live with 1-1. At that moment, we were losing too many balls. The triple substitution? We made too many technical errors. Azpi looked very tired, [Christian] Pulišić looked very tired, the same for Timo. We decided based on what we saw and what was necessary during the game. It was well-taken and we should have won the first half. Pulišić’s goal? We should have scored at least one more when the chances and half-chances were there. We won the ball many time, had good attacks and good switches of play. We looked very confident and very strong – and it was not easy to then concede a goal out of nothing. That can always happen, against the individual quality from Real Madrid, that you lose a bit of confidence. With a bit more composure and confidence, we could have won the first half and [ended] deserved winners. It’s not like this, so we live with the 1-1 and try to win the next game”

“Abbiamo iniziato la partita molto, molto bene – molto aggressivi, con molta qualità. Abbiamo meritato di vincere nel primo tempo: abbiamo avuto un sacco di occasioni, un sacco di mezze occasioni in cui abbiamo mancato di precisione, con l’ultima palla, per avere più opportunità di segnare. Purtroppo hanno segnato da un calcio piazzato, ma non c’era altro da difendere per noi, non abbiamo concesso nessuna possibilità. È stato un risultato un po’ deludente all’intervallo e importante che siamo rimasti calmi e non abbiamo perso la fiducia. La velocità, l’intensità è calata e si sentiva che eravamo un po’ stanchi. Dobbiamo vivere con l’1-1. In quel momento, stavamo perdendo troppi palloni. La tripla sostituzione? Abbiamo fatto troppi errori tecnici. Azpi sembrava molto stanco, [Christian] Pulišić sembrava molto stanco, lo stesso per Timo. Abbiamo deciso in base a ciò che abbiamo visto e a ciò che era necessario durante la partita. È stato ben fatto e avremmo dovuto vincere il primo tempo. Il gol di Pulišić? Avremmo dovuto segnarne almeno un altro quando c’erano le occasioni e le mezze occasioni. Abbiamo vinto la palla molte volte, abbiamo avuto buoni attacchi e buoni cambi di gioco. Sembravamo molto sicuri e molto forti – e non è stato facile concedere un gol dal nulla. Può sempre succedere, contro la qualità individuale del Real Madrid, che si perda un po’ di fiducia. Con un po’ più di tranquillità e fiducia, avremmo potuto vincere il primo tempo e [finire] vincitori meritatamente. Non è così, quindi viviamo con l’1-1 e cerchiamo di vincere la prossima partita”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: