Roma-Atalanta | Gasperini: “La squadra ha tenuto bene fino all’espulsione”

Roma-Atalanta | Gasperini: “La squadra ha tenuto bene fino all’espulsione”. Lo ha dichiarato l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, ai microfoni di DAZN dopo il pareggio esterno per 1-1 all’Olimpico contro la Roma, settima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico della Dea, nel post partita, ha sottolineato la tenuta della sua squadra fino all’espulsione (per doppia ammonizione) di Gosens ma ha anche criticato i troppi sprechi tecnici e per il mancato impatto dei subentrati. Ecco di seguito le parole dello stesso Gasperini riprese da TMW:

“Era una partita che fino all’espulsione l’Atalanta ha condotto bene. Con l’espulsione si è complicata anche se in dieci abbiamo avuto le nostre occasioni. Se sono d’accordo per il doppio giallo a Gosens? Non l’ho vista, rivedrò le immagini. Ci sono stati un po’ di cartellini oggi e sui cartellini è sempre molto rischioso quello che può succedere. Se sono deluso da chi è subentrato? Purtroppo non è sempre così scontato. Questa è sempre stata una forza per noi. Siamo rimasti in dieci e la Roma ha approfittato mentre fino a quel momento avevamo tenuto la partita. Usciamo con quattro punti fra Juventus e Roma che forse all’inizio li avremo sottoscritti. È innegabile che questa partita poteva e doveva essere chiusa. Serie di partite abbordabili? Ogni partita ha una sua storia. Non si può dire. Basta vedere quella di oggi. Non avremmo mai pensato di perderla a momenti. Le partite vanno interpretate e giocate. Abbiamo fatto un’ottima gara ma non abbiamo raccolto quello che era alla nostra portata. Siamo rammaricati. La corsa Champions è serrata e aver perso due punti stasera, anche se alla vigilia poteva sembrare un buon risultato, non lo è. Abbiamo bisogno di tutti. La forza del passaggio da squadra europea? Va bene andar veloci ma abbiamo sciupato l’impossibile nella rifinitura, nell’ultimo passaggio e nella scelta. Se abbiamo tardato troppo a chiudere Cristante in occasione del gol dell’1-1? Abbiamo tardato ad uscire. C’è stato un po’ di qui pro quo. Eravamo in inferiorità numerica, lui ha approfittato di qualche spazio. Lui sappiamo che ha questo tiro importante, ha trovato questo gol e abbiamo pareggiato”