Roma, raggiunto accordo verbale per Juan Musso dell’Udinese

Roma, raggiunto accordo verbale per Juan Musso dell’Udinese. È l’indiscrezione pubblicata ieri dal portale iberico Todofichajes.com, secondo cui la dirigenza giallorossa ha scelto l’estremo difensore argentino come titolare per la prossima stagione.

PAU LOPEZ VERSO L’ADDIO: La Roma, alla fine di questo campionato, effettuerà un restyling per la propria porta. Dopo una sola stagione, Pau Lopez, arrivato in estate dal Betis Siviglia sponsorizzato dall’allenatore giallorosso Paulo Fonseca, lascerà la Capitale e la Serie A italiana per intraprendere una nuova esperienza all’estero.

MAXI INVESTIMENTO DA 30 MILIONI DI EURO: Il club della famiglia Friedkin, dopo aver sondato diversi profili per la porta, ha scelto Musso. Per l’argentino la Roma ha deciso – a quanto si apprende – di effettuare un ingente investimento per il costo del cartellino. Nello specifico, la società giallorossa verserà una cifra intorno ai 30 milioni di euro con trasferimento a titolo definitivo.

ALTA PLUSVALENZA IN USCITA PER L’UDINESE: L’Udinese, squadra proprietaria del cartellino di Musso, farà una super plusvalenza in uscita per la vendita del giocatore. Difatti – riferisce sempre Todofichajes.com – i friulani avranno un ricavo di 25 milioni di euro di plusvalenza, visto che ne ha spesi 5 nel 2018 per acquistarlo.

BATTUTA LA CONCORRENZA DI SILVESTRI E CRAGNO: Musso, secondo diverse fonti giornalistiche, ha battuto la concorrenza di altri due portieri della Serie A che stanno facendo molto bene in questa stagione 2020-2021. I profili in questione sono quelli di Marco Silvestri dell’Hellas Verona e di Alessio Cragno del Cagliari.