fbpx

 Il tecnico parla dopo il 3-1 col Reims

C’è tanta rabbia in casa Saint Etienne. I verdi, dopo l’ottimo 1-1 col PSG, perdono 3-1 contro il Reims ma attaccano pesantemente l’operato arbitrale. Su questo tema, nel post partita, il tecnico Claude Puel esprime tutta la sua rabbia. Ecco le sue dichiarazioni (report completo su envertetcontretous.fr):

“Je suis en colère. En colère par rapport à tous ces faits de jeu qui nous ont été préjudiciables, qui ont été systématiquement contraires. […] Le pénalty sifflé contre nous ; sur le coup franc qui amène le troisième but Mathieu Debuchy prend un coup de coude dans la bouche et est en sang. Ensuite, Mathieu se fait déséquilibrer dans la surface, quand on voit l’image c’est clairement pénalty. Ce sont beaucoup de faits de jeux que je trouve contraires et que je n’accepte pas. Normalement je ne suis pas quelqu’un qui se cache derrière ces choses-là mais je veux aussi protéger la prestation de mes joueurs, parce qu’on a tout de même été entreprenants et que malgré ces aléas on n’a pas “pété un câble”.

“Sono arrabbiato per tutti questi fatti di gioco che ci hanno danneggiato, che sono stati sistematicamente contrari. Io non lo capisco affatto, la mia squadra non lo capisce affatto. […] Il rigore che ci hanno fischiato contro; sul calcio di punizione che porta al terzo gol Mathieu Debuchy prende una gomitata in bocca e sanguina. Poi, Mathieu si sbilancia in area, quando vediamo il monitor è chiaramente rigore. Sono un sacco di fatti di gioco che trovo contrari e che non accetto. Di solito non sono uno che si nasconde dietro queste cose, ma voglio anche proteggere le prestazioni dei miei giocatori, perché siamo stati intraprendenti e nonostante tutti questi alti e bassi non siamo “impazziti”.

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: