Sampdoria, Audero: “Voglio crescere ancora qui e sogno la Nazionale”

Il portiere della Sampdoria, Emil Audero, ha parlato in una lunga intervista al sito FanPage.it. L’estremo difensore blucerchiato ha toccato diversi temi: dal rinnovo con la Sampdoria fino al 2026 ai rumors di mercato (con Inter, Milan e Roma che sarebbero sulle sue tracce n.d.r.), fino ad arrivare al rapporto con mister Ranieri e al suo futuro. Ecco di seguito alcuni passaggi delle sue dichiarazioni:

“Come considero il mio prolungamento con la Sampdoria fino al 2026? Per me è un segnale bello, mi rende felice per due motivi: vuol dire che da quando sono qui la Sampdoria ha creduto in me, è riuscita a valorizzarmi; e poi perché vuol dire che ci sono state tante cose positive in questi anni e la speranza che ce ne possano essere altre nel prossimo futuro. Come mi approccio ai rumors che mi vedono nel mirino di squadre come Inter, Milan e Roma? Sono cose che fanno piacere perché sono squadre importanti, di alta classifica e con una storia importante; ma, come ho sempre detto in passato, bisogna pensare al presente per costruire il futuro. Mi concentro sul finale di stagione. Fa piacere ma sono cose che non mi devono distogliere dagli obiettivi attuali. […] Il rapporto con mister Ranieri? Un rapporto molto semplice. Lui è uno che tende a parlare non tantissimo con i portieri ma è uno che ascolta. Mi ha sempre dato fiducia e gli sarò sempre riconoscente per questo. Momenti di scontro o tesi non ce ne sono mai stati perché siamo due persone molto tranquille. A livello di stimoli, invece, alla fine della scorsa stagione c’era stata una riunione anche con gli altri portieri: mi disse che si aspettava qualcosa in più perché sapeva che potevo dargli di più e così è stato. Di confronti veri non ce ne sono mai stati. I sogni e le speranze per il mio futuro? orrei continuare una crescita costante e all’interno raggiungere vari obiettivi. Sogno di raggiungere la Nazionale, vincere qualche trofeo ma, come ho sempre detto, pensiamo al presente per vedere il futuro”.