Sampdoria, Keita: “Riscatto? Devo fare il mio lavoro in campo”

Sampdoria, Keita: “Riscatto? Devo fare il mio lavoro in campo” . Sono le parole dell’attaccante spagnolo della Sampdoria, Balde Diao Keita, dalle colonne del quotidiano ligure Il Secolo XIX. Il numero 10 della formazione allenata da Claudio Ranieri, nel corso dell’intervista alla testata giornalistica diretta da Luca Ubaldeschi, non si è sbilanciato sul suo futuro in maglia blucerchiata (in riferimento al riscatto del suo cartellino in estate in ballo tra la Doria e il Monaco, la sua squadra di provenienza n.d.r.) ma anche della sfida (da ex) nel prossimo turno della Serie A edizione 2020-2021 contro la Lazio guidata da Simone Inzaghi. Keita, inoltre, non ha manifestato alcun timore in vista della sfida contro i biancocelesti del prossimo fine settimana, puntando a mettere a segno il più classico dei gol dell’ex e, se possibile, di farne addirittura più di uno. Ecco di seguito le sue parole riprese e sintetizzate dal portale CalcioNews24:

“Il riscatto? Io non devo convincere nessuno, devo solo fare il mio lavoro dentro il campo, come diciamo noi tra calciatori “parla il verde”, appunto il campo. È solo quello il nostro banco di prova per giudicare il lavoro. Io al riscatto per ora non penso, a fine stagione si tireranno i bilanci e con la società si parlerà di tutto. La Lazio? Io voglio segnare sempre ogni partita a prescindere dall’avversario. Il fatto di sfidare un club dove sono stato bene non cambia il mio impegno: entro sempre in campo per vincere e sperando di segnare. L’avete visto contro l’Inter, lo vedrete con la Lazio. Gol? Sono stati gol molto diversi, mi sono piaciuti tutti ma penso sempre che mi piacerà soprattutto il prossimo, quindi quello dell’Olimpico sabato. Darò tutto per farlo, anzi più di uno se possibile”