fbpx

Il tecnico doriano ha parlato a Il Corriere Dello Sport

Il tecnico della Sampdoria, Claudio Ranieri, ha parlato in una lunga intervista ai colleghi del Corriere Dello Sport parlando del mondo Doria a 360°. Ecco le sue dichiarazioni così come riportate da SampdoriaNews24 (qui la versione integrale):

“Tra noi e il Benevento è giusto considerare la squadra di Pippo Inzaghi la sorpresa del campionato. Io sono soddisfatto dei miei giocatori, l’aspetto che mi conforta è vede il massimo impegno da parte di tutti. Non abbiamo avuto Gabbiadini e Keita per un certo periodo. Silva aveva smesso di giocare a febbraio, solo ora si sta inserendo nel campionato italiano. In pratica siamo ripartiti con la squadra dello scorso anno. Rinnovo? Io non ho problemi, quando il presidente mi vuole chiamare ci siederemo intorno al tavolo. Non ho mai avuto fretta nel rinnovare i contratti. Candreva? Non ci sono problemi, altrimenti non sarebbe andato in campo. […] Verre? Con Juric giocava falso nove, con due punte larghe, oppure dietro alla punta, centrocampista avanzato o trequartista, poi i ruoli si evolvono. Io pure avevo cominciato da attaccante e poi sono diventato difensore perché nella Primavera e nella De Martino non la buttavo mai dentro […] La salvezza? La mia squadra non deve pensare che i punti si possono fare contro un avversario piuttosto che contro un altro. Ho sempre detto ai miei giocatori che quando si va in campo si bussa e si vede, perché puoi trovare una grande squadra che non gira, non è in condizione, ma se non provi non lo sai. Noi faremo la nostra partita”.

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: