fbpx

 Il tecnico parla dopo il 5-1 con l’Atalanta

Il 2021 del Sassuolo inizia con una bruttissima sconfitta esterna per 5-1 nel match ad alto tasso tecnico al Gewiss Stadium contro l’Atalanta. Per i neroverdi si tratta della terza sconfitta stagionale. Ecco le parole post gara del tecnico Roberto De Zerbi a Sky Sport (riproduzione: TMW):

“Abbiamo preso gol subito, al 12′ mi sembra, ma eravamo partiti fortissimo. Abbiamo preso gol su rimpallo e poi soffriamo tanto contro di loro l’aspetto fisico, perché il Sassuolo è questo, perché quando scegliamo di fare la squadra scegliamo determinate caratteristiche, perché quando scegliamo di fare la partita a Bergamo scegliamo di rimanere noi stessi. L’anno scorso la gara era stata fatta meglio nonostante una brutta sconfitta. Quello che possiamo fare meglio è non abbassare la testa nel secondo tempo ma abbiamo preso 2°, 3° e 4° subito, questa è la cosa che mi ha dato più fastidio. Djuricic? So che si vanno a cercare chissà quali motivazioni ma dico sempre la verità. Prima di Genova contro la Sampdoria lui ha sbagliato nei miei confronti e nei confronti dei compagni ed era giusto che oggi andasse in tribuna. Si è allenato ma ci sono delle regole da rispettare. Per me è come un figlio, è quello che ho allenato di più in carriera. Ha voluto venire con la squadra, non solo ha chiesto scusa ma è venuto qui, dimostra la sua intelligenza. È un titolarissimo quando sta bene ma quando uno sbaglia poi deve avere la forza di punire il proprio figlio, senza moralismi perché io in carriera da calciatore ho fatto il peggio del peggio”

 

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: