Sassuolo-Hellas Verona | Juric: “Fatti troppi regali agli avversari”

Sassuolo-Hellas Verona | Juric: “Fatti troppi regali agli avversari”. Lo ha dichiarato l’allenatore dell’Hellas Verona, Ivan Juric, ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta esterna per 3-2 al Mapei Stadium contro il Sassuolo, neo ottava forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico scaligero, nella sua disamina dell’incontro, ha elogiato la prestazione della sua squadra, che però è stata troppo disattenta sulle azioni che hanno portato alle tre marcature avversarie. Ecco qui di seguito le parole dello stesso Juric (riproduzione completa su TMW):

“Non un buon pomeriggio ma sono orgoglioso della squadra che ha messo sotto il Sassuolo. Abbiamo fatto regali ma sono stati bravi contro un Sassuolo che gioca come vuole. Oggi abbiamo fatto meglio noi ma abbiamo fatto dei regali che paghi. Troppi gol presi? La prestazione del girone di andata non sono paragonabili, siamo ad un altro livello di gioco. I numeri ci sono, c’è anche il fatto che abbiamo subito quattro tiri e tre gol mentre all’andata c’erano situazioni come col Milan che ti andava tutto bene. Non mi soffermo molto su queste cose. Se il gol di Djuricic è un regalo nostro o bravura del Sassuolo? Due regali. Prima un uno-che Barak non deve prendere e poi il rinvio deve essere diverso, con molta più convinzione. Le posizioni in campo sembrano giuste. Se i regali a cui mi riferisco sono le azioni dei gol? L’ultima mezz’ora è stata stradominata dove non hanno mai passato il centrocampo. Abbiamo fatto il 2-2 dopo due-tre occasioni da gol. Poi un retropassaggio di Zaccagni e prendiamo il corner da cui è nato il 3-2. Io lavoro sul fatto che non deve fare il retropassaggio, poi sul gol si sa come è il calcio, a volte prendi gol in mischia altre hai tu tante mischie ma loro salvano. Non è quello su cui mi devo soffermare. Se sul 2-2 pensavamo di vincerla? Assolutamente. Era stradominata. Loro si sono messi dietro. Il Sassuolo che sta dominando tutti si sono messi dietro. Andavamo da tutte le parti e regalando così mi gira. Con loro è sempre così, bravi loro. Sono grandissimi giocatori e De Zerbi è un grande allenatore ma la mia squadra penso sia andata forte, subendo pochissimo e prendendo tre gol”.