Siviglia-Betis | Lopetegui: “Siamo contenti di aver vinto il derby”

Siviglia-Betis | Lopetegui: “Siamo contenti di aver vinto il derby”. Lo ha dichiarato l’allenatore del Siviglia, Julen Lopetegui, dopo la vittoria interna per 1-0 all’Estadio Ramón Sánchez Pizjuán nel 100° derby della città di Siviglia (in Liga Santander) contro il Betis, attuale sesta forza della Liga Santander 2020-2021. Il tecnico bianco rosso, in conferenza stampa, ha espresso la sua soddisfazione per aver conquistato 3 punti importanti nella stracittadina contro il Betis in una partita dalle grandi emozioni. Ecco di seguito le parole dello stesso Lopetegui (fonte: MARCA):

“Estamos satisfechos de haber ganado el derbi. Somos conscientes de lo que suponen para los sevillistas este partido. Hemos hecho muchas cosas bien y hemos conseguido tres puntos importantes ante un buen equipo. Hemos tenido algún susto casi más por pérdidas nuestras que se podían evitar. Hemos podido matar el partido en el segundo tiempo pero no hemos tenido claridad. Estos partidos tienen mucha emoción y lo más importante al final es ganar el derbi. El Betis tiene buenos futbolistas y un buen entrenador, pero hemos sido justos vencedores. En tres días tenemos otro partido. Desde septiembre estamos así. Tenemos que sacar capaces de refrescar al equipo y sacar un buen once para ganar al Elche. No hay mucho tiempo para celebrar nada”.

“Siamo soddisfatti di aver vinto il derby. Siamo consapevoli di cosa significa questa partita per i Sevillisti. Abbiamo fatto molte cose bene e abbiamo ottenuto tre punti importanti contro una buona squadra. Abbiamo avuto uno spavento maggiore a causa delle nostre palle perse che avrebbero potuto essere evitate. Avremmo potuto uccidere la partita nel secondo tempo, ma non abbiamo avuto abbastanza lucidità. Queste partite sono molto emozionanti e la cosa più importante alla fine è vincere il derby. Il Betis ha buoni giocatori e un buon allenatore, ma siamo stati vincitori onesti. Tra tre giorni abbiamo un’altra partita. Siamo così da settembre. Dobbiamo essere in grado di rinfrescare la squadra e mettere insieme un buon undici per battere l’Elche. Non c’è molto tempo per festeggiare qualcosa”