fbpx

Il tecnico parla dopo il 2-1 con la Sampdoria

Lo Spezia fa di nuovo la storia. Gli Aquilotti vincono la loro prima partita all’Alberto Picco dalla promozione in Serie A (nelle precedenti casalinghe aveva giocato al Manuzzi di Cesena n.d.r.) nonché il primo derby ligure in massima divisione della sua storia, battendo per 2-1 la Sampdoria. Ecco le parole post gara del tecnico Vincenzo Italiano a Sky Sport (riproduzione: TMW):

“Devi accettare qualche sbavatura in giocatori così giovani, ci sta. Hanno poca esperienza, fanno trattati con bastone e carota giornalmente. Cosa ho detto a Gattuso dopo la vittoria a Napoli? L’ho visto nerissimo, mi sono limitato a salutarlo. Non è stata una delle migliori prestazioni, ma in dieci abbiamo tenuto testa al Napoli. La gara di stasera (ieri n.d.r.)? Abbiamo fatto una mezz’ora ottima, frutto anche della gara vinta contro il Napoli, c’è molto di quella gara. L’abbiamo preparata bene, una doppia vittoria in Serie A non è facile, ce l’abbiamo fatta. Abbiamo attraversando momenti difficili, ma i ragazzi hanno uscito il carattere. Nzola tardi in Serie A? Io penso che lui abbia avuto una bella chance a Carpi, ma non è riuscito a fare la differenza. A Trapani è maturato, ha giocato sia come centravanti che come esterno, poi l’ho voluto a La Spezia, è cresciuto molto, è decisivo, trascinatore, è diventato bravo anche dal dischetto. Rosa da 36 giocatori? C’è stato un momento in cui tra Covid e infortuni è stato più facile, ora non è semplice anche dal punto di vista degli allenamenti. Dobbiamo rendere funzionale la rosa, il mercato è aperto, dobbiamo fare qualcosina. Saponara è un giocatore di qualità, lo aspettiamo. Quando sarà pronto avremo una freccia ulteriore al nostro arco”

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: