Tesla pubblica consegne trimestrali ma manca le stime

  • Tesla raramente offre meno di quanto produce
  • Il 2022 è stato l’anno peggiore per le azioni Tesla da quando sono diventate pubbliche

2 gennaio (Reuters) – Tesla Inc (TSLA.O) Lunedì ha riportato la produzione e le consegne record del quarto trimestre per i veicoli elettrici, ma ha mancato le stime di Wall Street, citando problemi logistici, calo della domanda, aumento dei tassi di interesse e timori di una recessione.

La casa automobilistica più preziosa del mondo ha consegnato 405.278 veicoli negli ultimi tre mesi dell’anno, rispetto alle aspettative di Wall Street di 431.117 veicoli, secondo i dati Refinitiv.

L’azienda aveva consegnato 308.600 veicoli durante lo stesso periodo dello scorso anno.

Tesla ha consegnato 388.131 berline compatte Model 3 e SUV Model Y, rispetto a 17.147 auto di lusso Model X e Model S.

In totale, Tesla ha costruito 439.701 auto nel quarto trimestre.

Grafica Reuters

Poiché le interruzioni logistiche persistevano – un problema che il CEO Elon Musk ha detto che stava lavorando per risolvere in ottobre – le consegne di Tesla nel quarto trimestre sono diminuite di circa 34.000 veicoli in produzione.

Nel terzo trimestre, le consegne dell’azienda sono state inferiori di circa 22.000 unità rispetto alla produzione.

È raro che una casa automobilistica consegni meno auto rispetto ai trimestri precedenti, quando ha consegnato un numero maggiore o simile di veicoli prodotti nei trimestri precedenti.

Tra le altre battute d’arresto per Tesla, gli analisti hanno citato la debole domanda in Cina, il principale mercato automobilistico del mondo, e la forte concorrenza di case automobilistiche legacy come Ford Motor Co. (FN)General MotorsCo (GM.N) e startup come Rivian Automotive (RIVN.O) e il Gruppo Lucido (LCID.O).

READ  Prima CNN: McCarthy propone importanti concessioni dopo che la Camera si è aggiornata per il secondo giorno senza eleggere il relatore

Tesla prevede di eseguire un programma di produzione ridotto nel suo stabilimento di Shanghai a gennaio, estendendo la produzione ridotta iniziata questo mese fino al prossimo anno, secondo un rapporto Reuters, basato su una revisione dei programmi interni.

Le azioni di Tesla, che non sono state scambiate lunedì a causa delle vacanze di Capodanno, sono scese del 65% nel 2022, l’anno peggiore da quando sono diventate pubbliche nel 2010. Gli analisti e le parti interessate al dettaglio temono che i problemi di domanda derivanti da un’economia incerta ostacoleranno l’obiettivo di crescita dell’azienda. Distribuzione del 50% all’anno.

“Questo è un numero di consegna deludente e i rialzisti non saranno contenti”, ha detto l’analista di Wedbush Securities Daniel Ives.

Tesla ha dichiarato di voler tenere la sua giornata degli investitori il 1° marzo e trasmetterà l’evento in diretta dalla sua Gigafactory in Texas, dove discuterà dei piani a lungo termine per l’espansione e l’allocazione del capitale.

La casa automobilistica ha anche accennato a una piattaforma “Generation 3” da mostrare ai suoi investitori durante l’Investor Day. Musk ha dichiarato a ottobre che Tesla stava sviluppando un “veicolo di nuova generazione” che sarebbe stato più economico e più piccolo delle auto Model 3 e Model Y.

(Questa storia è stata ristampata per rimuovere la scadenza di New York)

Reportage di Akash Sriram e Paranjot Kaur a Bangalore; Segnalazione aggiuntiva di Akansha Khushi; Montaggio di Sriraj Kalluvila, Matthew Lewis, Howard Koller e Barbara Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *