fbpx

Il manager parla dopo lo 0-1 con l’Everton

Il Tottenham comincia nel peggiore dei modi la sua stagione nella Premier League 2020-21, deludendo sotto il profilo della prestazione e dell’intensità, perdendo così 1-0 in casa contro l’Everton. Ecco le parole post gara del manager degli Spurs, Josè Mourinho, a BBC Sport:

“Quello che è successo dopo il gol con loro che hanno più opportunità è una conseguenza della concessione del gol e le non buone condizioni fisiche di alcuni giocatori. Quello che è successo prima del gol è stata una bella partita. Abbiamo avuto due occasioni incredibili e due buone parate di Jordan Pickford. Non abbiamo segnato. La partita era aperta. Nel secondo tempo un gol ha fatto la differenza nel risultato e in quello che è successo dopo il gol. Contro squadre valide come l’Everton, se le si lascia giocare da dietro, si trovano a loro agio con giocatori molto bravi e tecnici. Se non li si pressa, si danno loro delle armi. Siamo stati pigri a fare pressing. Questa è la conseguenza di una cattiva forma fisica, di una cattiva pre-campionato. Alcuni giocatori non hanno nemmeno giocato in pre-campionato. Alcuni giocatori avevano una mentalità sbagliata. Non voglio parlarne – non ne sono sicuro. Era troppo facile per loro giocare da dietro in avanti. Tecnicamente non è stato così facile perché alcuni giocatori non hanno avuto un pre-campionato per motivi diversi. Abbiamo avuto due giorni con tutti. Due giorni prima della partita non è dove si può lavorare tanto. Il gol non dovrebbe essere dato quando si hanno sei arbitri e VAR – lasciare che un calcio di punizione sia battuto cinque o sei metri avanti perché c’è una grande differenza. Sono deluso dalla mia squadra. Il mio messaggio è dentro [lo spogliatoio]. Sono così felice che non ci sia più Amazon, perché queste cose possono restare tra noi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: