Tottenham-Southampton | Hasenhüttl: “Giocata una buona partita”

Tottenham-Southampton | Hasenhüttl: “Giocata una buona partita”. Sono le parole del manager del Southampton, Ralph Hasenhüttl, ai microfoni di BBC Match Of The Day dopo la sconfitta esterna per 2-1 al Tottenham Hotspur Stadium contro il nuovo Tottenham di Ryan Mason. Il manager dei Saints, nonostante il risultato negativo, ha voluto comunque elogiare la prestazione della sua squadra. Ecco di seguito le parole dello stesso Hasenhüttl (riproduzione: bbc.com):

“Can’t say we had less energy than on Sunday, we still had a good game but better today with the ball, we had a clearer plan and we had more movement and more chances. First half we had chances for three goals and scored one – not enough to score one goal because we always concede one, clean sheets are missing. The way we defended was not good enough. We have eight substitutes and normally should be able to replace him [Danny Ings] but today we couldn’t really push our game with the subs and the opponents were stronger and we were under pressure and making that stupid foul leading to the penalty then it’s too easy for them. If it’s a foul it was a penalty. But I have seen the same thing in first half in the middle of the pitch and we didn’t get a foul, I don’t want to discuss because we have to accept it. It’s hard to take but we have to.”

“Non si può dire che avevamo meno energia rispetto a domenica, abbiamo comunque fatto una buona partita ma meglio oggi con la palla, avevamo un piano più chiaro e abbiamo avuto più movimento e più occasioni. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni per tre gol e ne abbiamo segnato uno – non basta segnare un gol perché ne concediamo sempre uno, mancano i clean sheet. Il modo in cui abbiamo difeso non è stato abbastanza buono. Abbiamo otto sostituti e normalmente dovremmo essere in grado di sostituirlo [Danny Ings] ma oggi non abbiamo potuto davvero spingere il nostro gioco con i sostituti e gli avversari erano più forti e noi eravamo sotto pressione e fare quello stupido fallo che ha portato al rigore allora è troppo facile per loro. Se è un fallo era un rigore. Ma ho visto la stessa cosa nel primo tempo in mezzo al campo e non abbiamo fatto fallo, non voglio discutere perché dobbiamo accettarlo. È difficile da accettare ma dobbiamo farlo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: