Udinese-Lazio | Gotti: “Oggi siamo mancati nella gestione della palla”

Udinese-Lazio | Gotti: “Oggi siamo mancati nella gestione della palla”. Lo ha dichiarato l’allenatore dell’Udinese, Luca Gotti, dopo la sconfitta interna alla Dacia Arena contro la Lazio, settima forza della Serie A 2020-2021. Il tecnico bianconero, in particolare, ha sottolineato come la sua squadra sia mancata nella gestione della palla ma anche in certi dettagli tecnici. Ecco di seguito le sue dichiarazioni (riproduzione: TMW):

“Incontravamo un avversario forte e di qualità, non sono dispiaciuto della fase difensiva, quello in cui potevamo fare meglio è la gestione della palla, potevamo metterli più in difficoltà negli spazi. Nella ripresa è cambiato lo spirito della squadra, con un baricentro più alto e un risultato anche diverso. Purtroppo siamo mancati comunque in certi dettagli. Se questa sconfitta frena l’ondata positiva recente? Non cambia nulla, noi dobbiamo fare ancora 7 punti per raggiungere il nostro obiettivo, questo dev’essere il focus della squadra, non si può dire che non ci abbiamo provato. Si può dire che non siamo stati a concretizzare le occasioni create. Come ho visto la Lazio? Sono quelli che conosciamo, dimostrano una crescita costante, una squadra forte eliminata dalla Champions dai Campioni del Mondo. Non sono io a dover dare giudizi su una squadra che sta già dimostrando tanto. Llorente non incisivo? La Lazio ha gestito bene la palla nel secondo tempo, i nostri attaccanti dovevano correre molto. D’accordo non ha fatto gol, ma ha aiutato come sempre la squadra, poi ci sta che una partita non sia brillante come nelle altre. Di solito noi difendevamo bene per poi sfruttare le chance create, stavolta siamo andati sotto noi subito e non abbiamo concretizzato. Se l’avevamo preparata così nel primo tempo? In campo c’è un avversario, di un certo tipo, al quale vanno tolti gli spazi. La Lazio sa far male a tutti quanti. Difendendo come fatto nel primo tempo avremmo dovuto gestire meglio il pallone. Deulofeu? Di Deulofeu non ne parlo perché non cambierebbe la situazione, aspetto a maggior ragione che tutti siano a disposizione e al massimo il primo possibile”