fbpx

Il tecnico parla dopo l’1-1 col Pisa

Il Venezia inaugura il suo 2021 con un pareggio interno per 1-1 contro il Pisa. Nel post partita, il tecnico Paolo Zanetti, sottolinea però la mancanza di lucidità sotto porta della sua squadra, che ha creato tanto lungo i 90 minuti. Ecco le sue dichiarazioni (fonte: Trivenetogoal.it):

“Quello che conta alla fine è il risultato. Nel primo tempo avremmo avuto credo 10 occasioni, poi siamo stati bravi a riprenderla e il punto che ci portiamo a casa ce lo teniamo. Avevamo lavorato per vincere la partita, come dimostra la formazione che avevamo messo in campo. Perilli è stato bravissimo e spesso in certe partite stregate si rischia anche di perdere. Non abbiamo avuto tanta sfortuna e neanche bravura nello sfruttare le occasioni. Il Pisa è andato a vincere a Lecce, era in serie positiva e in contropiede ti mette in grossa difficoltà. Non dobbiamo perdere fiducia in noi stessi, la classifica la guarderemo a marzo-aprile. Abbiamo giocato stabilmente nella metà campo avversaria, creando occasioni su occasioni. Il gol è arrivato su una palla persa nostra, peccato perché come spesso accade non portiamo accade quanto avremmo meritato. Creiamo veramente tanto anche contro avversari che si chiudono. Ormai Svoboda non è più una novità, gli faccio i complimenti pubblicamente. Ha fatto parecchi mesi senza giocare, ma si è applicato tantissimo. Ha imparato l’italiano e sta portando a casa i frutti del suo lavoro. È già la quarta partita che è il migliore in campo. La pausa ci vuole, staccheremo cinque giorni e poi si riprenderà”

Per sostenerci clicca sulla pubblicità


Adsense


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: