Villarreal-Betis | Emery: “La mia espulsione è inspiegabile”

Villarreal-Betis | Emery: “La mia espulsione è inspiegabile”. Così l’allenatore del Villarreal, Unai Emery, racconta la sua versione dei fatti sull’espulsione inflittagli dall’arbitro Gil Manzano nel tunnel dell’Estadio de la Ceramica dopo la sconfitta interna per 2-1 contro il Betis Siviglia dell’ex Manuel Pellegrini. Ecco di seguito le sue dichiarazioni (report completo su MARCA):

“La idea es respetar todas las decisiones Y como juez hay que respetarle. Pero marcas un gol, después de una falta… Mi explicación? El árbitro me ha expulsado. Voy a explicar cómo ha sido porque tengo testigos. Estaba en el túnel de vestuarios, lo he he esperado y le he dicho: ‘Es mala suerte, pero yo no creo en la mala suerte, porque en San Sebastián hubo un penalti al final y no se revisó y hoy es la última jugada y se pita falta’. Él me ha dicho: ‘¿Tienes algún problema?’. Y yo le he contestado: ‘No. Comentarte que es mala suerte y seguimos’. Entonces me ha dicho: ‘Está usted expulsado’. No le he dicho nada con mala cara. Solo le he hecho saber que en la última jugada que ocurran cosas que no nos beneficien. […] No sé si el árbitro se quedará tranquilo ejerciendo esa autoridad sobre mí, pero solo pretendía dialogar”

“L’idea è di rispettare tutte le decisioni e come arbitro devi rispettarlo. Ma si segna un gol dopo un fallo… La mia spiegazione? L’arbitro mi ha espulso. Spiegherò come è successo perché ho dei testimoni. Ero nel tunnel, l’ho aspettato e gli ho detto: ‘È una sfortuna, ma io non credo nella sfortuna, perché a San Sebastian c’era un rigore alla fine e non è stato rivisto e oggi è l’ultima azione ed è stato fischiato un fallo’. Mi ha risposto: ‘Hai un problema? E io: ‘No. Ti dico solo che porta sfortuna e andiamo avanti’. Poi mi ha detto: ‘Sei espulso’. Non ho detto niente di male. Gli ho solo fatto sapere che nell’ultima partita succedono cose che non ci avvantaggiano. Non so se l’arbitro sarà felice di esercitare questa autorità su di me, ma stavo solo cercando di avere un dialogo”.