fbpx

Il manager parla dopo il 5-2 subito con l’Everton

I tanti errori in fase difensiva, qualche ingenuità di troppo a livello disciplinare (il rosso a Gibbs), la superiorità tecnica degli avversari e i troppi gol subiti rendono amarissima la giornata del WBA, che perde 5-2 fuori casa contro l’Everton. Ecco le parole post gara a BT Sport del manager Slaven Bilić:

“L’espulsione di Kieran Gibbs? Era da cartellino rosso. Ha reagito a qualcosa che James gli aveva fatto. Non può farlo, gliel’ho detto. Quando lo ha colpito non è andato giù e non ha fatto le cose che fanno molti giocatori della Premier League. Ma ha commesso un errore. La mia espulsione? Se c’è una registrazione, non ho fatto nulla. Mi sono lamentato, penso che come manager ne ho tutto il diritto. È stato all’intervallo. Ero frustrato, sono andato da lui ma ha cominciato ad andarsene. Ero sicuro di non aver esagerato, ho solo spiegato la situazione sul primo gol. Se il VAR controlla per un minuto o anche più a lungo, allora potevano vedere che c’era un fallo nello sviluppo dell’azione. Se hai quegli otto occhi e loro stanno guardando cinque volte, devono vedere tutto. Come manager voglio avere una spiegazione. Dovrei essere nella posizione di poter parlare con loro, ma lui non ha voluto dirmi nulla. La prestazione della squadra? Siamo stati molto bravi nel primo tempo in ogni aspetto – con e senza palla. Quel tempo è stato 2-1 per noi. Dobbiamo limitare gli errori, hanno giocatori in posizioni di incredibile qualità e così hanno vinto la partita. Ho visto molte cose positive”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: