West Ham-Tottenham | Mourinho: “Meritavamo un risultato diverso”

West Ham-Tottenham | Mourinho: “Meritavamo un risultato diverso”. Sono le parole del manager del Tottenham, José Mourinho, dopo la sconfitta esterna per 2-1 all’Olympic Stadium nel derby londinese contro il West Ham. Il manager degli Spurs, nella sua disamina, ha espresso la sua delusione per il risultato negativo ottenuto contro gli Hammers ma ha anche evidenziato la mole di gioco creata dal Tottenham nella ripresa. Ecco di seguito le sue parole (report completo su football.london):

“I think so [deserved a point]. When you make mistakes you can say you deserve to be punished. So when we made two defensive mistakes, especially the nature of the second goal, maybe we deserve to be punished. But i believe also that the way the team played with the ball, creating some in the 1st half, and creating so much in the 2nd half, of course i think the team deserves a different result. It is mathematically possible. When is mathematically possible, it is realistic. Very hard, yes, very hard, but mathematically possible. Of course our team has problems, and the problems they have reflection on results and on points, but I also believe that a little bit of that light, a little bit of that luck that you also need in football to win matches, has to be back.”

“Penso di sì [meritavamo un punto]. Quando fai degli errori puoi dire che meriti di essere punito. Così quando abbiamo fatto due errori difensivi, soprattutto la natura del secondo gol, forse meritiamo di essere puniti. Ma credo anche che il modo in cui la squadra ha giocato con la palla, creando un po’ nel primo tempo, e creando così tanto nel secondo tempo, ovviamente credo che la squadra meritasse un risultato diverso. È matematicamente possibile. Quando è matematicamente possibile, è realistico. Molto difficile, sì, molto difficile, ma matematicamente possibile. Naturalmente la nostra squadra ha problemi, e i problemi che hanno riflesso sui risultati e sui punti, ma credo anche che un po’ di quella luce, un po’ di quella fortuna che è necessario anche nel calcio per vincere le partite, deve tornare”.